.:: Unioncamere ::.



Home > Innovazione e proprietà industriale
Innovazione e proprietà industriale

Nell'ambito dell'AREA Servizi per la finanza e il sostegno alle imprese, il Servizio innovazione e proprietà industriale – grazie al supporto principalmente di SI.Camera e di Dintec – opera su quattro linee di attività e di progetti:

 

- quelli per favorire la diffusione della ricerca e dell'innovazione nelle PMI e nelle PMI dell’artigianato e dei servizi;

- quelli per la tutela della proprietà industriale, in collaborazione con la Direzione generale competente del Ministero dello Sviluppo economico (MISE);

- la gestione dei bandi MISE per estendere e valorizzare i titoli di proprietà industriale delle piccole e medie imprese (PMI), con le diverse linee di intervento sui marchi e sui disegni e modelli industriali;

- i progetti per la crescita delle start up e delle PMI innovative.
 

Sull'innovazione nelle imprese, l'Unioncamere cerca di costruire un dialogo più costruttivo tra il mondo della ricerca pubblica e privata (CNR, ENEA, Politecnico di Milano e altre Università, Fondazione COTEC, Associazione Italiana per la Ricerca Industriale – AIRI, Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente, etc.), quello imprese industriali e delle PMI, anche in collaborazione con le loro associazioni di categoria, e quello della finanza, delle banche e degli investitori privati.

Per quanto concerne la collaborazione con la Direzione generale per la Tutela della proprietà Industriale (DGTPI) – Ufficio italiano marchi e brevetti (UIBM), essa si traduce nel consolidamento degli Uffici brevetti e marchi delle Camere di commercio e nel tentativo di costruire una rete più solida tra il Ministero, i Centri di documentazione brevettuale dell’EPO (Patent Library – PATLIB) e i Centri di informazione brevettuale dell’UIBM (Patent Information Point – PIP) dell’UIBM.

Quanto alla gestione dei bandi per le PMI sui titoli di proprietà industriale, al momento gli incentivi disponibili riguardano l’estensione dei marchi nazionali a livello europeo e internazionale (Marchi+3) e la valorizzazione dei disegni e modelli industriali dal punto di vista economico e commerciale (Disegni+4).

I progetti per la crescita dimensionale delle start up e delle PMI innovative si muovono in sintonia con le esigenze di informazione e promozione manifestate dalla Direzione generale per la Politica industriale, l’innovazione e le piccole e medie imprese del Ministero dello Sviluppo economico.

 

 

Riforma delle Camere di commercio