.:: Unioncamere ::.



Home > Imprenditorialità e credito > Imprenditorialità giovanile
Imprenditorialità giovanile

L’impresa diventa un’opportunità concreta di autoimpiego per i giovani. Proprio per questo, a partire dal 12 maggio 2014 , Unioncamere e le Camere di commercio hanno messo a disposizione dei giovani il network nazionale degli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile, un servizio gratuito dedicato espressamente a quanti vogliono creare una nuova impresa.

Il servizio delle Camere di commercio prevede un’offerta mirata e integrata di attività di orientamento, formazione, assistenza, accompagnamento e supporto specificamente indirizzata a rispondere ai diversi bisogni dello start up e post-start up, favorendo anche l’accesso a strumenti di credito e microcredito o agli incentivi pubblici nazionali e regionali, per valorizzare le opportunità occupazionali legate al lavoro indipendente. Un’iniziativa particolarmente importante in un Paese in cui la disoccupazione giovanile ha superato il 40% e si registra un dato record quanto ai giovani “neet” (circa un milione e mezzo di 15-24enni, pari quasi a un quarto di questa fascia d’età, che non studiano né lavorano), con elevati tassi di abbandono scolastico-formativo.

Gli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile delle Camere di commercio accolgono i giovani che intendono aprire una nuova impresa assicurando loro percorsi specialistici mirati. È prevista la messa a disposizione gratuita di un modello di servizio nazionale standard, applicato però in modo differenziato sul territorio in base alle esigenze e alle risorse locali.

Ma come funziona questo nuovo servizio? Il primo obiettivo è inserire chi si rivolge allo sportello in un percorso di sostegno all’autoimprenditorialità, destinato a favorire la costituzione e l’avvio di una nuova impresa giovanile. Il percorso è articolato in vari livelli, il primo è l’accoglienza e la prima informazione. Attraverso un successivo livello di orientamento, rivolto a tutti coloro che si dichiarano motivati a intraprendere un percorso di creazione d’impresa, si raggiunge la consapevolezza della sussistenza (o meno) delle condizioni necessarie per proseguire nella scelta di mettersi in proprio. Per progetti più maturi e con maggiori possibilità di successo, il percorso prosegue e, attraverso i successivi livelli di assistenza tecnica e supporto allo start up,  i servizi diventano più specifici e personalizzati.


È possibile consultare l’elenco degli Sportelli per l’imprenditorialità giovanile delle Camere di commercio su www.filo.unioncamere.it/giovani.



I siti di riferimento:
www.filo.unioncamere.it
www.we4italy.it
www.camcom.gov.it
www.entribu.it
www.jobtel.it
www.premioscuola.unioncamere.it
www.filo.unioncamere.it/giovani
svo.filo.unioncamere.it/