.:: Unioncamere ::.



Home > Formazione-lavoro > Contributi alle imprese per l'alternanza
Contributi alle imprese per l'alternanza

Le Camere di commercio in forza delle competenze in materia di Alternanza scuola-lavoro (ASL) ad esse attribuite dalla legislazione vigente e in attuazione del Progetto «Orientamento al lavoro e alle professioni», approvato dal Ministro dello Sviluppo Economico con il Decreto del 22 maggio 2017, promuovono appositi bandi per l’erogazione di contributi/voucher alle imprese che ospitano studenti nell’ambito dei percorsi di ASL di cui alla Legge 107/2015.

In particolare tali contributi hanno come finalità:
-    favorire la co-progettazione scuole – imprese per innalzare la qualità dei percorsi di alternanza scuola-lavoro;
-    sostenere il coinvolgimento delle imprese nei percorsi di alternanza, facilitando l’iscrizione delle stesse nel RASL (Registro nazionale alternanza scuola-lavoro) e contribuendo – ad esempio -all’adeguamento della documentazione inerente la sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché lo sviluppo di strumenti per la valutazione degli apprendimenti;
-    assicurare la formazione dei tutor aziendali che assistono gli studenti impegnati nelle attività di alternanza.
 

Per conoscere l’ammontare dei contributi/voucher nei diversi territori, le relative modalità di richiesta e la documentazione da presentare per la rendicontazione, si invita a consultare l'ELENCO dei bandi pubblicati dalle singole Camere di commercio.

 

 

La riforma delle Camere di commercio