.:: Unioncamere ::.



Home > News da Bruxelles > Novità legislative
Novità legislative

Aggiornamenti sulla legislazione e sulla giurisprudenza dell’Unione Europea sulle tematiche di maggiore interesse per le Camere di Commercio:

 

5/12/2019 – Riciclaggio di denaro

Il Consiglio dell’Unione europea ha adottato le proprie conclusioni riguardo le priorità strategiche in tema di lotta al riciclaggio di denaro. Il Consiglio preme affinché i governi nazionali implementino rapidamente la direttiva anti-money laundering (AML) adottata a Maggio 2018 e, allo stesso tempo, invita la Commissione a valutare un possibile rafforzamento delle norme anti-riciclaggio.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

3/12/2019 – 5G

Il Consiglio dell’Unione europea ha sottolineato che la tecnologia 5G ricopre un ruolo chiave rispetto ai fini economici e sociali dell’UE. Allo stesso tempo, i rappresentanti dei governi nazionali hanno stabilito la necessità di affrontare questa tematica tramite un approccio ponderato sulla base dei rischi.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

2/11/2019 – Vigilanza finanziaria

Il Consiglio dell’Unione europea ha adottato delle misure per migliorare il quadro di vigilanza delle istituzioni finanziarie europee. In particolare, le nuove norme intervengono sul ruolo, sulle competenze, sulla governance e sul finanziamento dei principali attori europei di sorveglianza, ovvero le Autorità europee di vigilanza (ESAs) ed il Comitato europeo per il rischio sistemico (ESRB).

Per maggiori informazioni clicca qui e qui.

 

28/11/2019 – Tutela dei consumatori

Il Consiglio dell’Unione europea ha raggiunto un accordo sul progetto di direttiva relativa alle azioni rappresentative a tutela degli interessi collettivi dei consumatori, che ha lo scopo di realizzare un sistema efficace di tutela collettiva dei consumatori. Infatti, la direttiva autorizza enti qualificati, come le organizzazioni dei consumatori, a chiedere provvedimenti inibitori e misure di ricorso per conto di un gruppo di consumatori che sia stato danneggiato. Nei prossimi giorni, il Consiglio comincerà le negoziazioni con il Parlamento europeo per l’adozione della nuova direttiva.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

28/11/2019 – Emergenza climatica

Il Parlamento europeo, in seduta plenaria, ha dichiarato lo stato di emergenza climatica e ambientale. In questo modo, gli europarlamentari si rivolgono alla Commissione europea affinché, da una parte, renda ogni iniziativa legislativa coerente con l’obiettivo di contenere il surriscaldamento globale entro 1.5 °C e, dall’altra, si impegni a ridurre del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030, specialmente nei settori navale e dell’aviazione. Inoltre, il Parlamento europeo esorta l’UE a intervenire per aumentare le risorse finanziarie a disposizione per la lotta al cambiamento climatico.

Per maggiori informazioni clicca qui.  

 

27/11/2019 – Budget UE 2020

Il Parlamento europeo, in seduta plenaria, ha approvato il bilancio UE per il 2020. Il testo prevede EUR 168.7 miliardi di stanziamenti di impegno e EUR 153.6 miliardi di stanziamenti di spesa, alla luce di alcuni obiettivi chiave: rispondere efficacemente al cambiamento climatico, investire nelle infrastrutture, sostenere la ricerca e i giovani.  

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

27/11/2019 – Commissione von der Leyen

Con 461 a favore, 157 contro e 89 astenuti, il Parlamento europeo, in seduta plenaria, ha eletto la nuova Commissione europea, con a capo Ursula von der Leyen. Il nuovo esecutivo europeo, il primo guidato da una donna, avvierà ufficialmente i propri lavori il 1° Dicembre 2019.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

27/11/2019 – Accesso al credito

Al fianco di altri creditori istituzionali, il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) ha stanziato EUR 100 milioni per il finanziamento delle imprese tramite la piattaforma di credito diretto October. In particolare, le imprese di ogni settore dei paesi Italia, Francia, Germania, Spagna e Paesi Bassi potranno ricevere fondi per somme variabili tra EUR 30.000 e EUR 5 milioni. L’impegno del FEI si inserisce nel quadro del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), con l'obiettivo di facilitare l'accesso al credito da parte delle imprese. 

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

26/11/2019 – Supercomputer

Nell’ambito del progetto europeo per la creazione di supercomputer nell'UE, i rappresentanti degli otto siti in cui saranno costruiti tali macchinari hanno siglato un accordo definitivo con l’European High-Perfomance Computing Joint Undertaking (EuroHPC JU), per dare ufficialmente il via alle operazioni. L'Italia è in prima linea con il consorzio interuniversitario CINECA (Bologna), che ospiterà uno dei supercomputer europei. I supercomputer metteranno un’elevatissima potenza di calcolo a disposizione della ricerca e dell’industria, offrendo nuove opportunità in numerosi campi, inclusi l’intelligenza artificiale, la bio-ingegneria e la lotta al cambiamento climatico.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

26/11/2019 – Investimenti UE 2019/2020

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha pubblicato il report annuale sullo stato degli investimenti nell’UE. In generale, oltre a sottolineare un atteso rallentamento degli investimenti nel 2020, lo studio enfatizza l’importanza di accelerare l’adozione delle tecnologie digitali e gli investimenti europei a favore della mitigazione dei cambiamenti climatici. In Italia si registra un livello di investimenti ancora inferiore a quello pre-crisi, anche a causa del clima di grande incertezza politica ed economica e degli ostacoli nell’accesso al credito.

Per maggiori informazioni clicca qui e qui.

 

26/11/2019 – Performance delle PMI europee

La Commissione europea ha pubblicato il report annuale sulla performance delle PMI europee. Secondo lo studio, esse rimangono gli attori chiave del tessuto economico europeo, occupando circa i 2/3 del mercato del lavoro europeo e producendo circa il 56% del valore aggiunto dell’UE. Inoltre, il report evidenzia che il 2018 è stato l’anno di maggior crescita per le PMI dalla crisi.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Novità legislative