.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Comunicati Stampa > Lavoro: con la crisi cresce l'importanza del titolo di studio
Lavoro: con la crisi cresce l'importanza del titolo di studio

Meno posti di lavoro, ma più qualificati. E’ una selezione al rialzo quella che la crisi sta operando nelle assunzioni che le imprese del settore privato, nonostante tutto, intendono realizzare nel corso del 2013.

Dall’analisi degli indirizzi di studio più ricercati dalle imprese dell’industria e dei servizi - così come emerge dalle segnalazioni raccolte attraverso il Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro – nel 2013 le quote di assunzioni non stagionali riservate a laureati e diplomati si attestano, rispettivamente, al 15,9% e al 43,5% del totale delle assunzioni programmate, in aumento rispetto alle corrispondenti quote rilevate dall’indagine 2012: +1,4 punti percentuali per i laureati, +2,6 punti per i diplomati.

 

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 304kB

Data di pubblicazione: 07-09-2013

Data di aggiornamento: 29-11-2013

Condividi:
Voci collegate

Riforma delle Camere di commercio