.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Comunicati Stampa > Dalla Green Economy 101 mld di euro di valore aggiunto (il 10,3%) e 3 mln di posti di lavoro
Dalla Green Economy 101 mld di euro di valore aggiunto (il 10,3%) e 3 mln di posti di lavoro

340MILA IMPRESE (22% DEL TOTALE) CHE CONTRO LA CRISI PUNTANO SULLA GREEN ECONOMY
SONO PROTAGONISTE DELL’EXPORT E DELL’INNOVAZIONE
E ASSUMERANNO QUEST’ANNO 234MILA PERSONE (61% DEL TOTALE)

INVESTIRE NEL GREEN CONVIENE:
FA CRESCERE IL FATTURATO NEL 25,8% DELLE REALTA’ MANIFATTURIERE


I DATI DI GREENITALY DI UNIONCAMERE E FONDAZIONE SYMBOLA
REALACCI: “PER CONTRASTARE I MUTAMENTI CLIMATICI E  SUPERARE LA CRISI L’ITALIA DEVE FARE L’ITALIA”

 


Più di un’impresa su cinque dall’inizio della crisi ha scommesso su innovazione, ricerca, conoscenza, qualità e bellezza, sulla green economy. Sono infatti 341.500 le aziende italiane (circa il 22%) dell’industria e dei servizi con dipendenti che dal 2008 hanno investito, o lo faranno quest’anno, in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni di CO2. Un dato che sale al 33% nell’industria manifatturiera. Un orientamento che si rivela strategico, tanto che proprio alla nostra green economy si devono 101 miliardi di euro di valore aggiunto, pari al 10,2% dell’economia nazionale, esclusa la componente imputabile al sommerso.

Oltre alla ricchezza l’economia verde – sempre più apprezzata dai consumatori italiani, visto che il 78% di essi è disposto a spendere di più per prodotti e servizi eco-sostenibili - produce anche lavoro: già oggi in Italia ci sono 3 milioni di green jobs, ossia occupati che applicano competenze ‘verdi’. Una cifra di tutto rispetto destinata a salire ancora nel corso del 2014. Dalle realtà della green Italy infatti arriveranno quest’anno 234 mila assunzioni legate a  competenze green: ben il 61% della domanda di lavoro. Con i green jobs che diventano protagonisti dell’innovazione e determinano addirittura il 70% di tutte le assunzioni destinate alle attività di ricerca e sviluppo delle nostre aziende. Una percentuale da capogiro superiore al già alto 61,2% dello scorso anno.

Sono i dati di GreenItaly 2014 il rapporto annuale di Unioncamere e Fondazione Symbola che da 5 anni ricostruisce la forza e racconta le eccellenze della green economy nazionale, presentato oggi a Roma.

 

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 1.5MB

Data di pubblicazione: 04-11-2014

Data di aggiornamento: 13-12-2016

Condividi:
Voci collegate
La riforma delle Camere di commercio