.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Primo piano > Nasce l'università delle Pmi all'insegna dell'innovazione: accordo Unioncamere-Pegaso
Nasce l'università delle Pmi all'insegna dell'innovazione: accordo Unioncamere-Pegaso

Una startup university tutta italiana, caratterizzata da diversi percorsi accademici, tutti all’insegna dell’innovazione: un progetto nato dall’accordo siglato nei giorni scorsi da Unioncamere con l’università telematica Pegaso per rilanciare l’Universitas Mercatorum, l’ateneo telematico del sistema camerale. Si tratta della prima partnership pubblico-privata per la governance di un’istituzione universitaria, che nasce con l’obiettivo di assumere la leadership nella formazione delle imprese.

L’Università degli Studi delle Camere di commercio, nata nel 2006 per valorizzare il capitale umano delle imprese, fin dagli inizi ha strutturato la sua offerta formativa indirizzandola principalmente ad un target di “persone già occupate” interessate a conseguire un titolo accademico, “frequentando” i corsi on line. L’idea è stata quella di sviluppare il concetto delle Open University, nate da tempo nel mondo anglosassone per favorire un più ampio accesso alla formazione universitaria valorizzando le possibilità offerte dalle nuove tecnologie. L’offerta formativa di Universitas Mercatorum (www.unimercatorum.it) comprende corsi di laurea, master universitari, seminari e corsi di perfezionamento.

Anche l’Università telematica Pegaso (http://www.unipegaso.it) è nata nel 2006; caratterizzata da un elevato livello di innovazione tecnologica, è stata la pioniera dell’e-learning nel nostro paese. La sua offerta formativa - 9 corsi di laurea e oltre 200 corsi post laurea e post diploma  - si basa su un sistema flessibile, basato sul concetto dell’accessibilità - garantita a tutti gli studenti - a una fruizione semplice, trasversale e immediata del sapere.

L’accordo siglato dal presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello, e dal presidente di Pegaso, Danilo Iervolino, prevede l’acquisizione da parte di quest’ultima di due terzi dell’Universitas Mercatorum, mentre Unioncamere conserverà la proprietà del restante 33%. L’idea è quella di dare vita a percorsi accademici caratterizzati dall’innovazione, affiancati da un incubatore e acceleratore d’impresa. Corsi specifici di strategia aziendale saranno verranno dedicate all’universo delle startup: come sviluppare un’idea imprenditoriale, strategie per la commercializzazione dei prodotti, come raccogliere fondi con il crowfunding e così via. Il nuovo ateneo si avvarrà del know-how del network Pegaso: l’accordo siglato prevede infatti che quest’ultima metta a disposizione la sua piattaforma tecnologica e le competenze acquisite nel corso della sua decennale attività.



 
 

Data di pubblicazione: 28-10-2015

Condividi:

Riforma delle Camere di commercio