.:: Unioncamere ::.



Home > Promozione delle economie locali > Greeneconomy > I dati di GreenItaly 2012 di Fondazione Symbola e Unioncamere
I dati di GreenItaly 2012 di Fondazione Symbola e Unioncamere

Dalla chimica alla farmaceutica, dal legno-arredo all’high tech, dalla concia alla nautica, passando per l’agroalimentare, l’industria cartaria, tessile, edilizia, minerali non metalliferi, per la meccanica, l’elettronica e i servizi. Oltre che i più classici settori delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica, del ciclo dei rifiuti e della protezione della natura. Tante sono le declinazioni della green economy italiana. Un filo verde e dinamico, che attraversa, innova e rende più competitivi tutti i settori della nostra economia, compresi quelli più maturi e tradizionali. È quanto emerge dal Rapporto GreenItaly 2012 di Fondazione Symbola e Unioncamere.

 

Documenti

Data di pubblicazione: 21-03-2016

Condividi:
La riforma delle Camere di commercio