.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Comunicati Stampa > Alternanza scuola-lavoro: online il Registro nazionale per l'incontro studenti-imprese
Alternanza scuola-lavoro: online il Registro nazionale per l'incontro studenti-imprese
/uploaded/Generale/Comunicazione/Comunicati Stampa/2016/scuolalavoro.png

Mentre le scuole riaprono i battenti, prende il via il Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, punto d’incontro (virtuale) tra i ragazzi che frequentano il triennio conclusivo di un istituto tecnico e di un liceo e le imprese italiane disponibili ad offrire loro un periodo di apprendimento on the job. Il portale www.scuolalavoro.registroimprese.it – la cui realizzazione è stata affidata al sistema delle Camere di commercio ed è gestito da InfoCamere - è un tassello determinante per la piena riuscita di uno degli aspetti più innovativi della riforma introdotta con “La buona scuola”: l’inserimento organico di percorsi obbligatori di alternanza nelle scuole superiori ed il riconoscimento del valore dell’imparare lavorando. La riforma scolastica, infatti, ha stabilito che almeno 200 ore per i licei e 400 ore per gli istituti tecnici debbano essere svolte in un contesto lavorativo.

 

La tenuta del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro è una delle nuove funzioni che il decreto di riforma, approvato in prima lettura dal Governo a fine agosto, attribuisce alle Camere di commercio”, sottolinea il presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello. “Il tema dell’orientamento e dell’alternanza è da tempo caro al sistema camerale, che da oltre 10 anni è impegnato a favorire un dialogo proficuo tra mondo della scuola e sistema produttivo, colmando così una lacuna del nostro mercato del lavoro. Ora, grazie a Internet, questo sarà veramente a portata di mano, semplice, trasparente e a costo zero”.

 

 

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 94.5kB
icona allegato
Comunicato stampa - pdf, 95.3kB

Data di pubblicazione: 13-09-2016

Data di aggiornamento: 14-09-2016

Condividi:
Voci collegate

Riforma delle Camere di commercio