.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Primo piano > Imprenditoria femminile, gli ultimi aggiornamenti dell'Osservatorio Unioncamere-Infocamere
Imprenditoria femminile, gli ultimi aggiornamenti dell'Osservatorio Unioncamere-Infocamere
/uploaded/Generale/Comunicazione/Comunicati Stampa/2017/imprenditoriafemminile1.png

Le 554mila imprese femminili nate negli ultimi 7 anni stanno lentamente modificando la mappa settoriale e geografica del fare impresa delle donne. Alcuni settori in cui la presenza femminile è sempre stata piuttosto consistente sembrano infatti ridurre la propria appetibilità. Primo tra tutti l’agricoltura, in cui si concentra il 16,3% della presenza femminile nell’impresa ma che rappresenta meno dell’11% delle imprese guidate da donne nate dopo il 2010.

Negli ultimi 7 anni si è andata lievemente rafforzando la componente imprenditoriale delle donne nel turismo e nel commercio, con oltre 64mila imprese nell’alloggio e nella ristorazione, 26mila nel noleggio e nelle agenzie di viaggio e 155mila nel commercio. Queste, complessivamente, rappresentano quasi il 45% delle imprese femminili create dal 2010.

Tra le imprenditrici “matricole” aumenta poi l’inclinazione a cimentarsi in alcuni settori dei servizi a minor partecipazione femminile: oltre 13mila le imprese femminili post 2010 nelle attività finanziarie e assicurative, più di 18mila nelle attività professionali, scientifiche e tecniche, poco meno di 11mila nei servizi di informazione e di comunicazione.

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 172kB

Data di pubblicazione: 01-09-2017

Condividi:
La riforma delle Camere di commercio