.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Comunicati Stampa > Federmeccanica e Unioncamere si alleano per la promozione dell'alternanza scuola-lavoro
Federmeccanica e Unioncamere si alleano per la promozione dell'alternanza scuola-lavoro

 

Il protocollo d’intesa, finalizzato a creare un sistema di qualità dell’alternanza e dell’apprendistato, è stato siglato in occasione di Job&Orienta 


Federmeccanica e Unioncamere hanno scelto JOB&Orienta, la più importante manifestazione italiana dedicata a scuola, orientamento, formazione e lavoro, per siglare il protocollo d’intesa triennale finalizzato a costruire un sistema di qualità per l’alternanza e l’apprendistato, in grado di sviluppare le professionalità più richieste dal mondo industriale e favorire, di conseguenza, l’occupabilità giovanile. 

«Federmeccanica – ha dichiarato Federico Visentin, vice presidente di Federmeccanica con delega all’Education, che ha firmato l’accordo – si è posta come mission quella di promuovere la collaborazione tra scuola e impresa, quale strumento per agevolare la transizione delle aziende metalmeccaniche verso l’Industria 4.0. E’ infatti di fondamentale importanza lo sviluppo di competenze tecnico-professionali e delle abilità imprenditoriali durante tutto il percorso di istruzione, in ottica di dare ai giovani maggiori possibilità di trovare lavoro e, perché no, di creare nuove imprese. E’ dunque opportuno intensificare gli sforzi per la massima qualità ed efficacia della formazione, al fine di favorire lo sviluppo di professionalità con competenze rispondenti ai fabbisogni delle imprese».

«Il ruolo del sistema camerale – ha commentato Giuseppe Tripoli, segretario generale di Unioncamere – è quello di creare un raccordo sinergico tra gli obiettivi della scuola e i fabbisogni professionali espressi dal mondo produttivo. Per questo abbiamo deciso di supportare scuole e aziende nella realizzazione di percorsi di alternanza formativa di qualità e diffondere le esperienze maggiormente significative, per il pieno raggiungimento degli obiettivi di apprendimento e di inserimento lavorativo».

L’accordo ha l’obiettivo di contribuire alla realizzazione e diffusione di esperienze di alternanza scuola lavoro di qualità e, più in generale, di attivare occasioni di confronto e di condivisione sui temi di interesse per il settore metalmeccanico.

La collaborazione tra Federmeccanica e Unioncamere si concentra in particolare su tre azioni:


•    ricerca delle competenze maggiormente richieste nel settore metalmeccanico, specialmente quelle in stretta connessione con l’innovazione tecnologica ed organizzativa del processo produttivo e del lavoro;
•    formazione dei docenti e dei tutor scolastici ed aziendali impegnati nelle attività di alternanza scuola-lavoro. A ciò si aggiunge l’istituzione di una rete di esperti e testimoni qualificati dell’alternanza che diffondano gli strumenti e la metodologia sperimentati nell’ambito della collaborazione;
•    comunicazione delle esperienze maggiormente significative di alternanza scuola lavoro per contrastare, in maniera oggettiva, i pregiudizi ancora esistenti sul work-based learning.

«L’idea che ha fatto nascere questo accordo – concludono Visentin e Tripoli – è quello di rendere efficiente e efficace il Registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro, con l’obiettivo di supportare lo sviluppo di un sistema di qualità dell’alternanza scuola lavoro e dell’apprendistato che possa creare un circuito virtuoso che aiuti sia le imprese che gli studenti ad incontrarsi.»  
 

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 167.5kB

Data di pubblicazione: 30-11-2017

Condividi:
La riforma delle Camere di commercio