.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Primo piano > Attenzione alle comunicazioni ingannevoli sull'indagine Excelsior
Attenzione alle comunicazioni ingannevoli sull'indagine Excelsior
/uploaded/Generale/Comunicazione/Primo Piano/2020/cybersecurity.png

Alle Camere di commercio stanno pervenendo segnalazioni, da parte di imprese e studi professionali, di avvenuta ricezione, tramite PEC, di una comunicazione avente ad oggetto “Questionario Febbraio 2020”, con testi palesemente difformi da quello ufficiale dell’indagine Excelsior e con invio da PEC mittenti diverse da quelle istituzionali utilizzate per le rilevazioni mensili.

Eccone un esempio

“Egregio Dottore/Gent.ma Dottoressa,

come già segnalato in una precedente comunicazione, Le ricordiamo che Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) sta realizzando, insieme alle Camere di Commercio dei diversi territori, il Progetto, già sviluppato con successo dal 1997, un monitoraggio relativo alle previsioni di assunzione per il trimestre febbraio 2020 – marzo 2020.

Le ricordiamo che la presente rilevazione fa parte delle indagini con obbligo di risposta previste dal Programma Statistico Nazionale e, rammentandole che la Sua impresa fa parte del campione interessato dalla ricerca, La informiamo che riceve la presente comunicazione perché il questionario di Sua competenza non ci risulta ancora consegnato attraverso i canali previsti”.

 

Si tratta di una comunicazione ingannevole, che NON RIGUARDA le indagini in corso di Unioncamere.

Data di pubblicazione: 28-02-2020

Condividi:

Riforma delle Camere di commercio