.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Primo piano > L'Italia che verrà: cultura, economia e società
L'Italia che verrà: cultura, economia e società

In occasione del Seminario "La bellezza del futuro - Cultura, innovazione, qualità, talenti e territori" è stata presentata una ricerca di Unioncamere e Fondazione Symbola dove si analizzano le interazioni tra economia, cultura e società attraverso la classificazione in 4 macro settori:
- industrie culturali
- industrie creative (architettura, comunicazione e branding, artigianato, design, made in Italy)
- patrimonio storico-artistico architettonico
- performing art e arti visive.

 

Il rapporto Unioncamere e Symbola, realizzato con l’apporto scientifico dell’Istituto Tagliacarne, è quindi un viaggio tra cultura, creatività, ingegno e saper fare.
La ricerca vuole proprio indagare il ruolo e il peso che la produzione di cultura assume in tutte le dimensioni del nostro sistema economico.
Oggi più che mai la produzione di cultura, la propensione alla qualità e al bello deve incrociare l’innovazione, la ricerca, la nuova frontiere della green economy. E’ da questo incrocio che trae sempre più spesso forza il nuovo made in Italy.
 

Il lavoro che con questa ricerca Unioncamere e Symbola avviano è, come accade per l’azione in corso sulla green economy, uno strumento per leggere e valorizzare le risorse anche immateriali del paese. Per scoprire a partire dai territori, dalle imprese, dalle comunità, dalle istituzioni i talenti da mettere in campo. Le radici e gli incubatori di un futuro possibile.

Data di pubblicazione: 01-07-2011

Data di aggiornamento: 11-10-2012

Condividi:
Voci collegate
La riforma delle Camere di commercio