.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > In evidenza > Energia e ambiente, patrimonio sardo
Energia e ambiente, patrimonio sardo

Un territorio intatto, un patrimonio naturale incomparabile una vocazione turistica consolidata e un grande potenziale nelle zone interne. Sono gli ingredienti perfetti per portare la Sardegna ad aspirare al ruolo di “Califormia d’Europa dal punto di vista energetico e ambientale”, secondo Gaetano Scognamiglio, presidente di Promo Pa Fondazione, e da Gavino Sini, presidente della Camera di commercio del Nord Sardegna.

La proposta è stata avanzata in occasione di ‘Ener.Loc.’, evento dedicato a energia, ambiente e politiche locali, di cui si è celebrata la tredicesima edizione. Come sottolinea Scognamiglio le caratteristiche dalla Sardegna si coniugano perfettamente con un forte progetto di sostenibilità ambientale, non perdendo ovviamente di vista le esigenze industriali e valorizzandone le risorse anche a vantaggio delle future generazioni dei sardi . Per Sini occorre anche tenere conto del Piano energetico ambientale regionale della Sardegna e  considerare l’efficientamento energetico un obiettivo strategico.

 Professionisti, pubbliche amministrazioni e tecnici si sono confrontati con i principali attori dell’economia smart in Italia. Il dibattito si è concentrato sul tema dell’efficienza energetica, definita da più parti una leva molto efficace per ridurre i consumi e la spesa per l’energia, ma anche per la crescita dell’economia e dell’occupazione.