.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > In evidenza > Aziende altoatesine promuovono mobilità elettrica
Aziende altoatesine promuovono mobilità elettrica

 Dall'8 al 24 maggio 75 imprese altoatesine hanno avuto l'opportunità di sperimentare direttamente le capacità e le prestazioni di una serie di veicoli elettrici in occasione degli eTestDays. In media ogni partecipante ha percorso per lavoro circa 110 chilometri al giorno ed il 63,94% delle aziende coinvolte ha dichiarato di avere "cambiato in positivo la propria opinione nei confronti della mobilità elettrica". Addirittura il 65,08% dei partecipanti ha espresso l'intenzione di voler acquistare o prendere in leasing un'auto elettrica.
    Alla base di questa decisione vi sono soprattutto considerazioni relative alla tutela dell'ambiente, riguardanti la riduzione delle emissioni di CO2 e la sostenibilità, ma anche i vantaggi economici legati all'utilizzo di questi automezzi.
    Una particolare sensibilità nei confronti della mobilità elettrica è stata espressa dagli imprenditori che nella loro attività quotidiana hanno a che fare con le tecnologie innovative. 
    Gli imprenditori che nel corso dell'indagine hanno dichiarato di non voler acquistare un veicolo elettrico hanno motivato questa decisione con i costi legati all'acquisto e con l'autonomia troppo limitata rispetto alle loro esigenze. Altri hanno espresso perplessità in merito alle possibilità di ricarica delle batterie, alla durata ed alle capacità di servizio delle apposite stazioni. Per ovviare a queste limitazioni alcuni imprenditori hanno dichiarato di voler installare una stazione di ricarica nell'ambito della propria azienda. Altri hanno già adottato misure per promuovere tra i lori dipendenti l'uso dei mezzi pubblici o della bicicletta. Gli eTestDays sono stati organizzati dalla Green Mobility della Sta, e sono sostenuti da Alperia in collaborazione con le principali associazioni imprenditoriali, il Südtiroler Wirtschaftsring, la Camera di Commercio e dalla Federazione Cooperative Raiffeisen.

Fonte: www.ansa.it