.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > In evidenza > Napoli capitale mondiale della bioeconomia circolare
Napoli capitale mondiale della bioeconomia circolare

Si è aperta ieri, al Centro Congressi della Federico II a Napoli, IFIB: il Forum Internazionale sulle biotecnologie industriali e la bioeconomia. L’evento, giunto quest’anno alla sua nona edizione, è uno tra gli appuntamenti di punta, a livello globale, dedicato interamente alla bioeconomia dove si presentano ricerche scientifiche e industriali in grado di favorire una crescita economica sostenibile, rispondendo, grazie alle biotecnologie industriali, alle sfide che pone il nuovo millennio: ricerca e potenziamento di fonti energetiche sostenibili, aumento della popolazione mondiale e cambiamenti climatici.

Il forum, organizzato da Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica, e dal Cluster Nazionale della Chimica Verde SPRING, in collaborazione con Innovhub-Stazioni Sperimentali per l’Industria e ITA (Italian Trade Agency), Enterprise Europe Network- EEN, rete della Commissione Europea di sostegno alle PMI, vede quest’anno come co-organizzatori la Regione Campania, l’Università degli Studi di Napoli Federico II, la Camera di commercio di Napoli e Si Impresa, Azienda Speciale della Camera di commercio di Napoli.

IFIB è articolato in tre sessioni: una dedicata all'Industria bio-based, una all’Energia e all'Ambiente, la terza all'Agrofood. Sono, inoltre, previste tre tavole rotonde: una con le Università su Educazione e formazione per la bioeconomia, una sulla creazione di filiere di valore locale, e una sul ruolo delle città e delle regioni nei processi di bioeconomia circolare.

Nell’ambito di IFIB si svolge, inoltre, un evento B2B organizzato da Camera di commercio di Napoli, Si Impresa e Innovhub-SSI, in qualità di membri di Enterprise Europe Network-EEN, rete della Commissione Europea di sostegno alle PMI.