.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > CSR > Ricerche > Piemonte: Secondo report sulla CSR in Piemonte
Piemonte: Secondo report sulla CSR in Piemonte

L’indagine ha coinvolto un campione di 819 imprese aventi sede legale in Piemonte, operanti nel settore manifatturiero, delle costruzioni, del commercio, del turismo e dei servizi.
La distribuzione territoriale evidenzia come oltre quattro imprese su dieci abbiano sede legale nella provincia di Torino (362 unità), mentre poco meno di due su dieci in quella di Cuneo (153 aziende). Seguono, a distanza, le altre realtà territoriali: 86 imprese hanno sede legale in provincia di Novara, 72 in quella di
Alessandria, 42 in quella del Verbano Cusio Ossola, 35 in quella di Vercelli e di Asti e 34 in quella di Biella.
Dall’analisi per composizione settoriale del campione si osserva come il comparto di attività economica dell’industria in senso stretto convogli il 43% delle imprese (per un valore pari a 355 unità) rispondenti il questionario, seguito dai servizi (il 24%, pari a 199 unità), dal commercio (il 14%, pari a 113 imprese), dalle
costruzioni (l’11%, corrispondente a 94 imprese) e dal turismo (il 7%, pari a 58 aziende). Da un’analisi più dettagliata, si rileva una maggiore concentrazione di aziende operanti nel settore manifatturiero nelle province di Alessandria e Novara, una maggiore incidenza di imprese che svolgono la loro attività nelle costruzioni nelle province di Vercelli e Asti, una più elevata numerosità di aziende del commercio e del turismo, rispettivamente, nelle province del Verbano Cusio Ossola e di Biella e in quelle del Verbano Cusio Ossola e di Cuneo. Si riscontra, infine, una quota prevalente di imprese che svolgono la loro attività nei servizi nel
Biellese e nella provincia di Torino.
Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte condividono dal 2010 un progetto innovativo sul territorio regionale: diffondere la cultura d’impresa responsabile con la finalità di migliorare la competitività del sistema produttivo, in particolare delle Pmi, e di sviluppare i concetti di benessere organizzativo e di sostenibilità.
L’obiettivo principale del progetto è quello di rendere consapevoli gli imprenditori delle azioni di responsabilità sociale e dei relativi vantaggi, attraverso la valorizzazione e la diffusione delle cosiddette buone pratiche, secondo una logica di trasferimento dei migliori casi e dei modelli più efficaci.

Sfoglia il report