.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Iscrizioni aperte al Premio Aretè alla comunicazione responsabile
Iscrizioni aperte al Premio Aretè alla comunicazione responsabile

Candidature aperte dal 20 settembre e fino al 31 ottobre al Premio Premio Aretè alla comunicazione responsabile, promosso da Nuvolaverde con Confindustria e Abi e Gruppo 24 Ore grazie a associazioni, fondazioni e istituzioni (tra gli altri Sodalitas, Anima, Ascai, Legambiente, Manageritalia, Fondazione Pubblicità Progresso, Altis Università Cattolica di Milano, Transparency International). Il Premio si colloca nell'ambito della Settimana della Cultura d'Impresa di Confindustria e ComunicaBanca di Abi in collaborazione con TSC Lab.

Aretê (in greco un percorso virtuoso di pensiero, sentimento ed azione) segnala alla business community in particolare e all’opinione pubblica in generale, i soggetti che si sono distinti per l’efficacia della comunicazione nel rispetto delle regole della responsabilità.
Sarà possibile iscriversi on line dal 20 settembre al 31 ottobre sul sito www.nuvolaverde.org. La consegna di Areté avverrà il 21 novembre presso la sede de Il Sole 24 Ore a Milano nell’ambito della Giornata della Comunicazione Responsabile. Per la prima volta saranno segnalati l’Imprenditore e l’Imprenditrice Responsabile dell’Anno nominati da una supergiuria composta da Nuvolaverde, Sodalitas, Anima per il Sociale, Transparency Italia, Salone della CSR, EnergyAward, Csr Network Manager.
La mattina della Giornata della Comunicazione Responsabile tappa milanese di Knowledge per le scuole superiori dedicato a Come cambia l’informazione e la comunicazione nell’era digitale. Nel pomeriggio le case histories finaliste di Areté. L’edizione 2014 - per la prima volta – proporrà i tre finalisti per categoria.

Il 7 ottobre all’Università Bocconi, nell’ambito del Salone della Csr, tappa di avvicinamento all’undicesima edizione di Areté. In collaborazione con Biblioteca Bilancio Sociale e con Csr Network Manager, Unioncamere, Fondazione Symbola si terrà un workshop sulla nuova normativa UE sul Bilancio Sociale per le aziende sopra i 500 dipendenti. Nel corso dell’incontro selezionati i bilanci che concorreranno alla nuova sezione Areté dedicata.

I PREMI ARETE
1. Premio Il Sole 24 Ore alla Comunicazione d'Impresa
2. Premio Rappresentanza in Italia della Commissione Europea
3. Premio Confindustria alla Comunicazione Sociale
4. Premio Abi alla Comunicazione Finanziaria
5. Premio Ascai alla Comunicazione Interna
6. Premio Nuvolaverde ai Media
7. Premio Piccola Industria Confindustria a siti web
8. Premio assoluto Areté
Premi speciali
9. Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco
10. Bilancio Sociale
11. Giuria della Stampa

Giuria della Stampa
La Presidente è Silvia Calandrelli, direttore di Rai Educational. Componenti: Laura La Posta, Il Sole 24 Ore; Pierluigi Battista, Corriere della Sera; Gianni Riotta, La Stampa; Don Luigi Sciortino, Famiglia Cristiana; Paolo Messa, Formiche; Sebastiano Barisoni, Radio 24/Il Sole 24 Ore; Maurizio Incletolli, Abi WebTv.
Giuria ufficiale
Presidente: Alessandro Laterza, Vice Presidente Mezzogiorno e Politiche Regionali - Confindustria. Componenti: Enzo Argante (Nuvolaverde), Roberto Arditti (Expo 2015),
Alessandro Beda (Sodalitas), Alberto Contri (Fondazione Pubblicità Progresso), Lucio Battistotti (Rappresentanza in Italia della Commissione Europea), Ilaria
Catastini (Anima) , Antonio Gaudioso (Cittadinanzattiva), Mario Molteni (Altis/Università Cattolica Milano), Rossella Muroni (Legambiente), Claudio Pasini
(ManagerItalia), Ermete Realacci (Fondazione Symbola), Fulvio Rossi (Csr Network Manager), Giuliano Zoppis (Associazione Bancaria Italiana).


CONCEPT PREMIO ARETE’ di Enzo Argante
Dalla globalizzazione dell’economia alla democratizzazione della tecnologia e della comunicazione, si sono manifestati due grandi fenomeni: la frattura con il passato e la discontinuità dalle “regole”. Fenomeni che hanno messo in crisi i modelli organizzati e stanno radicalmente influenzando quelli consolidati. Questi cambiamenti strutturali hanno messo in discussione il modello, il ‘format’ al quale la cultura occidentale ha sempre guardato. Aziende pubbliche e private, aziende editoriali e finanziarie, enti e associazioni, agenzie di pubblicità e case di produzione, chiunque e a qualsiasi titolo si relaziona con i consumatori/utenti attraverso tecniche e tecnologie di comunicazione, di informazione, di intrattenimento ha l’opportunità di proporre forme e contenuti che abbiano una reale funzione educativa e che contribuiscano alla definizione di nuovi format.
Perché l’elemento strategico chiave della comunicazione - informazione - intrattenimento non può più essere unicamente l’aspetto creativo fine a stesso, ma la capacità di rendere responsabile il messaggio.
La comunicazione responsabile non è solo una comunicazione di solidarietà o di funzione sociale. Ma si ascrive anche alle attività correnti di una azienda che veicola informazioni chiare, concrete e di valore, sia nell’ambito delle iniziative editoriali e di intrattenimento che sui prodotti e sui servizi che vende. L’azienda che comunica in modo responsabile contribuisce ad accrescere il proprio valore economico, rafforza il rapporto con i portatori di interesse, svolge un ruolo diretto nella formazione della coscienza collettiva per un futuro sostenibile.


Informazioni:
segreteria@nuvolaverde.org
tel. 39.339.6937300

Fonte: Nuvolaverde