.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > CCIAA Cuneo: Efficienza energetica delle imprese
CCIAA Cuneo: Efficienza energetica delle imprese

La riduzione del consumo energetico e l'eliminazione delle perdite di energia rivestono un'importanza sempre maggiore per l'Unione Europea, i cui leader nel 2007 si sono prefissi l'obiettivo di ridurre del 20% il consumo energetico annuale entro il 2020. Le misure di efficienza energetica sono sempre più riconosciute come un mezzo non soltanto per conseguire un approvvigionamento energetico sostenibile, ridurre le emissioni dei gas serra, migliorare la sicurezza del rifornimento e ridurre i costi delle importazioni, ma anche per promuovere la competitività delle economie europee.

L'appuntamento in programma per lunedì 13 giugno alle 10.15, è organizzato dalla Camera di commercio di Cuneo in collaborazione con Unioncamere Piemonte e Finpiemonte, nell’ambito di Enterprise Europe Network, la più grande rete di servizi per aiutare lepiccole e medie imprese a migliorare la loro competitività, sviluppando il loro potenziale di innovazione e confrontandosi in una dimensione internazionale.

“La Camera di commercio è come sempre al fianco delle imprese e attenta a coglierne le istanze per sostenerne la competitività, anche attraverso la leva dell'efficientamento energetico, di grande interesse per una corretta gestione dei costi e un corretto utilizzo delle risorse – ha sottolineato il presidente Ferruccio Dardanello - . L'incontro vuole essere occasione per far conoscere alle Pmi cuneesi le opportunità derivanti dai bandi regionali di prossima apertura e gli strumenti gratuiti elaborati grazie a due progetti europei realizzati dal sistema camerale.”

È infatti imminente l’apertura dei due nuovi bandi rivolti alle imprese gestiti da Finpiemonte, l’istituto finanziario della Regione Piemonte, fissata al 20 giugno 2016. Gli incentivi saranno finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza. Un esperto di Finpiemonte ne illustrerà i diversi contenuti, gli interventi ammissibili e le scadenze previste.

Strumenti gratuiti per incoraggiare azioni di efficienza energetica da parte delle imprese sono messi a disposizione dai progetti europei Sme Energy Checkup e STEEEP.

L'ente camerale cuneese è partner del progetto Sme Energy Check-up che offre la possibilità alle imprese del settore turismo e commercio di calcolare il dispendio d’energia della propria attività e di adottare, se necessario, misure di contenimento dei costi. L’iniziativa è co-finanziata dalla Commissione Europea, attraverso il programma Energia Intelligente per l’Europa e si rivolge a operatori dei settori alberghi, ristoranti, bar, fast-food, vendita al dettaglio di prodotti alimentari e non. Il sito di progetto mette a disposizione online un ostrumento di analisi gratuita (energy scan) per confrontare i propri consumi con quelli di imprese simili.

Il secondo progetto presentato, STEEEP - Support and Training for an Excellent Energy Efficiency Performance, è curato da Unioncamere Piemonte. Le attività progettuali offrono alle Pmi piemontesi una serie di informazioni e strumenti ad hoc per la valutazione e il miglioramento dell’efficienza energetica, con la finalità di ridurre del 10-15% il costo energetico attraverso formazione, consulenza, gestione, pianificazione e monitoraggio del consumo energetico. 

Fonte. Camera di commercio di Cuneo