.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Macerata: workshop su turismo sostenibile
Macerata: workshop su turismo sostenibile

Il 15 e il 16 settembre l'Università di Macerata diventa luogo di confronto tra i principali attori del turismo sostenibile nell'area della Macroregione Adriatico Ionica. L'occasione è il workshop 'Migliorare il turismo sostenibile nella regione Adriatico-Ionica. Il ruolo delle Università e dei partenariati pubblico-privati', con il patrocinio di ministero per i Beni e le attività culturali, Regione Marche, Ambasciate di Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Serbia e Slovenia.

L'evento vuole fare il punto sulle politiche in tema di turismo sostenibile, uno dei quattro pilastri della strategia europea per la Macroregione Adriatico-Ionica (Eusair), anche con riferimento alla valorizzazione dei beni culturali e allo sviluppo di un'economia basata sulla cultura. La conferenza prevede tavoli tematici e opportunità di collaborazione per le aziende innovative nell'ambito del turismo e delle industrie culturali e creative. Oltre 100 i relatori per sette Paesi coinvolti (Italia, Croazia, Grecia, Slovenia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia). Verranno illustrate le strategie per la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, anche attraverso l'analisi di iniziative come il tour virtuale della città di Xaghra a Malta o il turismo sportivo 'lento' sulla costa romagnola; il turismo marittimo e costiero e le possibilità di coinvolgimento dei parchi naturali interni; i processi partecipativi nel management e nel turismo culturale, attraverso esempi come il caso Matera, capitale della cultura per il 2019, o i progetti per ripensare Recanati come un museo all'aperto; la valorizzazione di parchi archeologici e musei, anche attraverso la digitalizzazione del patrimonio culturale.

Saranno presentati anche importanti progetti di ricerca finanziati a livello europeo come WellFood - seguito, tra gli altri, dalla Camera di Commercio di Macerata e dalla Regione Marche nell'ambito del programma di Cooperazione Transfrontaliero Ipa Adriatico - che si prefigge di mappare i prodotti tipici da un punto di vista sensoriale, creando poi un'app per renderli fruibili ai turisti. Oppure Alhtour, di cui è capofila Unimc, incentrato sulle tecnologie applicate al turismo sostenibile per gli anziani. 

Fonte: Camera di commercio di Macerata