.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Dal Veneto nuovi incentivi per rinnovabili ed efficienza
Dal Veneto nuovi incentivi per rinnovabili ed efficienza

Ancora un contributo per l’energia pulita e il risparmio, e ancora una volta firmato dal Veneto. La giunta regionale ha approvato in questi giorni nuovi incentivi per rinnovabili ed efficienza energetica: uno stanziamento di ben 6 milioni di euro, a valere sui fondi POR FESR 2014-2020, con cui sostenere il rinnovamento delle piccole e medie imprese del territorio.

La nuova linea di finanziamento è stata creata con il preciso obiettivo di contenere la spesa energetica, l’inquinamento e le emissioni in atmosfera, utilizzando nel contempo in maniera efficiente le risorse e le fonti rinnovabili. Il bando si inserisce nella strategia veneta di sostegno al tessuto produttivo locale. Un sostegno che punta da una parte a ridurre i costi delle imprese e dall’altro a diminuirne il peso sull’ambiente.


Con il bando  saranno considerati ammissibili i progetti coerenti con il Piano Energetico Regionale finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate da una diagnosi energetica ante e post-intervento. L’agevolazione concessa avrà un tetto massimo di 150.000 euro a fronte di una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000 euro; un limite minimo di 24.000 euro per una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a 80.000 euro.

In realtà i nuovi incentivi per rinnovabili ed efficienza seguono di poco un bando analogo, e già chiuso, che assegnerà a breve i primi 12 milioni di euro di finanziamento per interventi di efficientamento energetico. Una terza edizione, con uno stanziamento di ulteriori 6 milioni di euro, è prevista per il primo trimestre dell’anno 2019, portando complessivamente a 30 milioni le risorse rese disponibili. 

Fonte: www.rinnovabili.it