.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Ecomondo: a Rimini si accendono i riflettori sulla green economy
Ecomondo: a Rimini si accendono i riflettori sulla green economy

Da domani, ECOMONDO e KEY ENERGY, fino a venerdì 10 novembre alla Fiera di Rimini, accendono i riflettori sulla green economy, un panorama di 385.000 imprese in grado di creare nuova occupazione come nessun altro settore industriale, con una stima di 190.000 entro il 2030, al netto dell’attuale sistema. Taglio del nastro (ore 10.30 in hall sud) con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti. Insieme alle autorità e ai partners, interverranno anche Emma Petitti (Assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna), Andrea Gnassi (Sindaco e Presidente Provincia di Rimini) e Lorenzo Cagnoni (Presidente Italian Exhibition Group).

A seguire, l’avvio degli Stati Generali della Green Economy in Sala Neri, che quest’anno avanzeranno una proposta di programma per una transizione all’economia circolare rivolta a tutte le forze politiche in vista delle prossime elezioni, con l’obiettivo di far inserire lo sviluppo della green economy fra le priorità dell’agenda parlamentare e di governo per la prossima legislatura. Il tema di questo appuntamento (7 e 8 novembre) è infatti Green Economy: una sfida per la nuova legislatura.  Per il programma aggiornato clicca qui.

Alla fiera di Rimini sono attese oltre 105.000 presenze; nei padiglioni 1.200 espositori su 113.000 mq, attesi oltre 9.000 buyers da 60 Paesi e il palinsesto degli eventi prevede oltre 200 eventi e 1.000 relatori, con il coordinamento dei comitati scientifici coordinati da Fabio Fava (Ecomondo) e Gianni Silvestrini (Key Energy). 

Fonte: www.inchiostroverde.it