.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Il Giro d'Italia della CSR si conclude con un bilancio positivo
Il Giro d'Italia della CSR si conclude con un bilancio positivo

La seconda edizione del Giro d’Italia della CSR, organizzato dal Salone della CSR e dell’innovazione sociale – si è conclusa da pochi giorni: è possibile quindi tirare le fila di questo percorso che da novembre 2017 a maggio 2018 ha visto dieci tappe in altrettante regioni del Paese.

In tutti gli incontri da Udine, la tappa più al nord, a Cosenza, quella più al sud, si è parlato dell’Agenda 2030 e dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile e la parola “Sostenibilità” è stata centrale nei diversi interventi. Un termine che sta diventando sempre più mainstream e che possiamo ormai dire è entrato nel vocabolario degli italiani.

A “Sostenibilità” sono state affiancate anche altre parole. “Innovazione”, “Consapevolezza”, “Collaborazione” sono state le più ricorrenti a conferma di come le aziende che hanno già scelto la sostenibilità come driver strategico siano già proiettate verso la dimensione più ampia e evoluta della responsabilità d’impresa.

Le imprese che hanno partecipato alle diverse tappe del tour hanno potuto far conoscere le iniziative che hanno realizzato, confrontandosi con altri attori del territorio, dalle organizzazioni non profit agli enti locali nella prospettiva di una condivisione e cooperazione concreta nei rispettivi ambiti territoriali.

Per chi vuole ripercorre il Giro d’Italia della CSR , al sito www.csreinnovazionesociale.it sono disponibili alcuni strumenti: un breve racconto di ogni tappa con una sintesi degli interventi più significativi; le slide presentate dai relatori; e un reportage realizzato da uno speciale reporter del Salone, uno studente che si è impegnato a presentare i risultati della tappa dal suo punto di vista.

Queste le 10 tappe: Salerno (7 novembre 2017), Torino (31 gennaio 2018), Udine (14 febbraio 2018), Roma (8 marzo 2018), Perugia (14 marzo 2018), Genova (23 marzo 2018), Firenze (10 aprile 2018), Bologna (18 aprile 2018), Cosenza (9 maggio), Verona (23 maggio 2018).

Fonte: www.askanews.it