.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Festival CIttà della TEcnologia per la MObilità Sostenibile
Festival CIttà della TEcnologia per la MObilità Sostenibile

Prende il via domani, giovedì 4 ottobre, “CI.TE.MO.S.”, Festival CIttà della TEcnologia per la MObilità Sostenibile” promosso da Confartigianato Vicenza e Comune di Vicenza con il contributo della Camera di Commercio, di EBAV (Ente Bilaterale Artigianato Veneto), Intesa Sanpaolo, Mercedes, Smart, Trivellato, AIM, Itas e realizzato in collaborazione con Confindustria Vicenza e Confcommercio Vicenza, e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.
Per informazioni dettagliate sul programma si invita a consultare il sito dedicato (www.citemos.it) dove si possono trovare, in progressivo aggiornamento, tutte le indicazioni su luoghi, orari e relatori dei diversi appuntamenti. Ecco, il programma della prima giornata.
Il fitto calendario di eventi si apre con un convegno, Sala Stucchi -Comune di Vicenza alle ore 10.30, che subito entra nel vivo, presentandoli, i temi dell’evento: Tecnologia – Mobilità sostenibile – Mercato del lavoro
I motori del mutamento? La tecnologia, come ormai dimostrato, ha ridotto di molto le tempistiche per lo sviluppo delle applicazioni, ha sconvolto alcuni nostri schemi cognitivi e operativi, permettendoci, grazie alla costante ricerca di nuovi stimoli e risposte, l’accesso a strumenti senza confini di sorta. Nei prossimi anni il mercato dell’auto elettrica esploderà e, con ciò, scatterà la rivoluzione della mobilità sostenibile. Il ruolo della mobilità elettrica è infatti cruciale per modificare il binomio trasporti-inquinamento, cui deve attendersi l’adeguamento delle infrastrutture, scheletro strutturale del territorio nazionale. Il comparto produttivo italiano non potrà certo limitarsi a guardare, ma dovrà reagire con la sua innata reattività.  Nella cerimonia inaugurale del Festival questi temi saranno trattati con il contributo di importanti relatori, realtà istituzionali e il mondo universitario. Dopo i saluti di: Gianluca Cavion, vice presidente Confartigianato Vicenza; Gaetano Marangoni, vice presidente Confindustria Vicenza; Sergio Rebecca, presidente Confcommercio Vicenza; Francesco Rucco, Sindaco Comune di Vicenza; Claudio Cicero, Assessore alle Infrastrutture (Comune di Vicenza); Renzo Simonato, Direttore Regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo; interverranno: Fabio Massimo Frattale Mascioli, Professore Università La Sapienza di Roma; Matteo Laffranchi, ricercatore Istituto Italiano di Tecnologia che presenterà Hannes (la nuova mano protesica di derivazione robotica dell’IIT). Modera: Leonardo Buzzavo, del Dipartimento Management, Università Ca’ Foscari di Venezia
Nel pomeriggio a Palazzo Cordellina  (ore 15.00) è in programma l’incontro dedicato a Lo sviluppo dei dispositivi a supporto delle auto elettriche. Il futuro delle batterie al grafene . È più resistente dell’acciaio, ma è anche flessibile, è trasparente ed è leggerissimo, stiamo parlando del grafene, materiale che per questo - e per molto altro - viene considerato il materiale del futuro. In questo senso, le batterie al grafene, oltre che essere immuni all’effetto logoramento, possono vantare la capacità d’immagazzinare in tempi rapidissimi energia, offrendo una performance con maggiore resa in termini di durata occupando pochissimo spazio. Quindi, parlando d’applicazione in ambito di mobilità elettrica, una volta superata la barriera dei costi di produzione delle batterie, l’utilizzo di questo materiale può rappresentare una svolta epocale. Lo spiegherà uno dei massimi esperti in materia: Francesco Bonaccorso, ricercatore IIT. Modera: Daniele Invernizzi, presidente ev-Now! 
E parlando di nuove tecnologie non si può non fare il punto su Industria - Impresa 4.0: Opportunità, Risultati e Limiti (Palazzo Cordellina, ore 16.45)
Quali vantaggi porteranno queste dinamiche, legate alla diffusione della cosiddetta “produzione intelligente”, realizzata mediante l’utilizzo diffuso dell’IOT, a supporto e sostituzione dell’uomo? E quali ostacoli?
Relatori: Gianni Dal Pozzo, Considi; Ennio Chiatante,  Head of Digital Transformation Projects COMAU; Gabriele Ronco, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Forvalue. Modera: Sebastiano Zanolli, manager/ business coach.
Pensare al futuro non significa solo immaginare sistemi di mobilità meno inquinanti, ma ripensare a un reimpiego creativo della mobilità nel suo insieme, in quest’ottica Sergio Verrecchia, direttore del servizio BikeMi, e Terenzio Gigi Gaudio, presidente e Amministratore Delegato di Icona, rappresentano due eccellenze italiane che hanno saputo affrontare e gestire la sfida della mobilità elettrica nel corso dell’incontro. Come? Lo spiegheranno nel corso dell’incontro Ho visto più lontano” - Viaggio tra le eccellenze della ricerca Made in Italy che si svolgerà a Palazzo Cordellina alle ore 18.30. Ospite, Paolo Gila, giornalista RAI e scrittore del libro omonimo al titolo della conferenza, che, mantenendo lo stile ed un punto di vista innovativo e curioso, farà viaggiare tra i trend e le eccellenze del Made In Italy in chiave di mobilità elettrica. 
Eventi collaterali:
Alla Loggia del Capitaniato dalle ore 12.30 esposizione Formula SAE (monoposto elettriche Università) e del “megadrone” italiano costruito da Forvola® il primo mega drone personalizzabile in grado di trasportare pesi fino a 150kg. In Centro Città largo al Tesla Destination Tour. Si ricorda, inoltre, che la Polizia Locale pattuglierà il centro città anche con due moto elettriche fornite per l’occasione da Tacita.

 

Fonte: www.fareimpresa.info.it