.:: Unioncamere ::.



Home > News da Bruxelles > Novità legislative > Formazione & Lavoro
Formazione & Lavoro

30/09/2020 - Spazio europeo dell'istruzione

La Commissione ha adottato due iniziative per rafforzare l'istruzione nell'UE. La prima è un progetto per uno spazio europeo dell'istruzione da realizzare entro il 2025, la seconda è un piano d'azione per un'istruzione digitale che sia di alta qualità, inclusiva e accessibile. 

Per maggiori informazioni clicca qui e qui

 

30/90/2020 - Spazio europeo della ricerca

La Commissione europea ha adottato una comunicazione sul nuovo Spazio europeo della ricerca e dell'innovazione. A partire dall'eccellenza scientifica e dalla leadership tecnologica dell'Europa, il nuovo Spazio si fonderà sull'eccellenza, la competizione e il talento. 

Per maggiori informazioni clicca qui

 

15/09/2020 - Indagine sull'occupazione e sugli sviluppi sociali in Europa 

La Commissione Europea ha pubblicato l'edizione 2020 dell'indagine annuale sull'occupazione e sugli sviluppi sociali in Europa (ESDE) che sottolinea l'importanza dell'equità e della solidarietà, oggi più che mai, delineando delle proposte per raggiungere questi obiettivi nell’UE.  

Per maggiori informazioni clicca qui 

 

16/07/2020 - Tutela dei lavoratori stagionali

La Commissione europea presenta gli orientamenti per garantire la tutela dei lavoratori stagionali nell'UE nel contesto della pandemia. Le indicazioni sono rivolte alle autorità nazionali, agli ispettori del lavoro e alle parti sociali al fine di tutelare i diritti, la salute e la sicurezza dei lavoratori stagionali e garantire che questi siano consapevoli dei loro diritti.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

10/07/2020 - Quadro di valutazione UE della giustizia 2020

La Commissione europea ha pubblicato il quadro di valutazione UE della giustizia 2020, che mette a confronto l'efficienza, la qualità e l'indipendenza dei sistemi giudiziari di tutti gli Stati membri dell'UE. Il quadro di quest'anno mostra un costante miglioramento dell'efficienza dei sistemi giudiziari in molti Stati membri. Allo stesso tempo, secondo i risultati di una recente indagine Eurobarometro, il livello d'indipendenza della magistratura percepito dai cittadini in un certo numero di Stati membri ha continuato a diminuire.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

24/04/2020 – Orientamenti per il rientro al lavoro

L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato orientamenti per il rientro al lavoro per rispondere alla domanda che molti datori di lavoro si pongono in questo periodo di crisi: come garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori quando rientreranno nel luogo di lavoro.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

2/3/2020 – Lavoro sommerso

In sinergia con la Piattaforma europea per la lotta al lavoro sommerso e con l'Autorità europea del lavoro, la Commissione lancia la prima campagna europea per la sensibilizzazione contro il lavoro sommerso – che danneggia la protezione sociale, la concorrenza e le finanze pubbliche. Secondo uno studio dell’Eurobarometro, circa un terzo degli europei conosce qualcuno che lavora in nero.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

5/2/2020 – Divario retributivo di genere

Secondo l’Eurostat, le lavoratrici dipendenti percepiscono, in media, un salario inferiore di circa il 16% rispetto a quello dei lavoratori dipendenti impiegati nelle stesse posizioni. Inoltre, i dati mostrano che il divario retributivo di genere aumenta con l'età, rivelando l'impatto delle interruzioni di carriera delle lavoratrici, soprattutto nei periodi di maternità.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

31/1/2020 – Divario retributivo di genere

Il Parlamento europeo ha invitato la Commissione ad elaborare una strategia ambiziosa per garantire l’uguaglianza di genere, anche al livello retributivo. Allo stesso scopo, gli Eurodeputati si sono rivolti anche ai governi dei Paesi membri esortandoli ad investire nell’istruzione e nei servizi di assistenza alla prima infanzia.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

10/12/2019 – Sicurezza sul lavoro

Il Consiglio EU Occupazione, politica sociale, salute e consumatori ha adottato le proprie conclusioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In particolare, i rappresentanti dei governi nazionali hanno invitato la Commissione a presentare un nuovo quadro normativo per il periodo 2021-2027, in modo da affrontare in modo più efficace i temi della salute, della sicurezza e dell’inclusione dei lavoratori.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

8/11/2019 – Spazio europeo dell'istruzione

In occasione del Consiglio dell’Unione europea, i ministri europei dell’istruzione hanno adottato una risoluzione per promuovere ulteriormente la creazione di uno spazio europeo dell’istruzione, con lo scopo di sfruttare il potenziale della cultura per la creazione di posti di lavoro. Inoltre, il Consiglio ha discusso il ruolo dell’intelligenza artificiale nel settore della formazione.

Per maggiori informazioni clicca qui e qui.  

 

24/10/2019 – Consiglio EPSCO

Il Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori ha adottato le proprie conclusioni sul tema del lavoro nell'Unione europea. I ministri dei ¨Paesi membri si sono trovati d’accordo sulla necessità di implementare una strategia europea per il lifelong learning, in modo da promuovere la diffusione e l’aggiornamento delle competenze in un mercato del lavoro che cambia. Inoltre, il Consiglio ha sottoscritto il proprio sostegno alla Dichiarazione del Centenario OIL per il futuro del lavoro. 

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

16/10/2019 – Autorità europea del lavoro

Con la prima riunione del consiglio di amministrazione, cominciano ufficialmente le attività dell’Autorità europea del lavoro. Il nuovo organo europeo, con sede a Bratislava (Slovacchia), si occuperà di monitorare l’implementazione delle norme europee riguardanti la mobilità dei lavoratori, e di favorire una migliore sinergia tra l’UE e i Paesi membri sul tema delle politiche del lavoro.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

26/09/2019 – Istruzione

La Commissione europea ha pubblicato la relazione sul monitoraggio annuale del settore dell'istruzione e della formazione. Se risultati come il continuo crescere del tasso di occupazione medio dei neolaureati europei - giunto all'85.5% nel 2018 - mostrano i progressi dell'Unione europea in questo ambito, dall'altra parte, il report sottolinea anche la necessità di fare di più per sostenere gli insegnanti. Per quanto riguarda l’Italia, il documento evidenzia che il livello di investimento nell’istruzione – specialmente in quella superiore – rimane sotto la media europea. Inoltre, l’ingresso nel mondo del lavoro rimane difficile anche per gli studenti più qualificati, provocando la ricerca di un’occupazione all’estero. Allo stesso tempo, i numeri della formazione dedicata agli adulti rimangono bassi, complice anche l’assenza di un quadro nazionale di riferimento.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

29/11/2018 - Relazione EU-OSHA

L' Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato una nuova relazione inerente alle “previsioni sui rischi nuovi ed emergenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro connessi alla digitalizzazione entro il 2025”.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

14/06/2019 - Occupazione e politica sociale 

In occasione del Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori i ministri hanno tenuto un dibattito politico sugli aspetti relativi all'occupazione e alla politica sociale del semestre europeo 2019, sulla base di una nota elaborata dal comitato per l'occupazione (EMCO) e dal comitato per la protezione sociale (SPC). L'esito delle discussioni fornirà un input per le discussioni del Consiglio europeo del 21-22 giugno.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

13/06/2019 - Occupazione, politica sociale e consumatori

Il Consiglio dell’UE ha adottato una serie di atti legislativi nei seguenti settori: occupazione e politica sociale, agricoltura e pesca, ambiente, mercato interno, industria e trasporti. Ciò riflette l'esito di recenti negoziati con il Parlamento europeo su una serie di fascicoli prima della fine dell'attuale legislatura.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

16/01/2019 - Fondo UE per la transizione

Il Parlamento Europeo ha approvato la riforma del Fondo UE di adeguamento alla globalizzazione per sostenere anche i lavoratori licenziati a causa dei cambiamenti tecnologici o ambientali.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

07/12/2018 - Autorità europea del lavoro

Il Consiglio ha raggiunto una posizione sulla una proposta di regolamento per l’istituzione di un'Autorità europea del lavoro (ELA), un nuovo organismo a sostegno degli Stati membri nell'attuazione della legislazione dell'UE in settori quali la mobilità transfrontaliera del lavoro e il coordinamento della sicurezza sociale.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

29/11/2018 - Digitalizzazione

L' Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato una nuova relazione inerente alle “previsioni sui rischi nuovi ed emergenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro connessi alla digitalizzazione entro il 2025”.

Per maggiori informazioni clicca  qui

 

28/11/2018 - Conclusioni del Consiglio Istruzione, gioventù, cultura e sport

Il Consiglio ha pubblicato i risultati principali del “Consiglio Istruzione, gioventù, cultura e sport” sui seguenti temi: programma Europa creativa 2021-2027; Piano di lavoro per la cultura 2019-2022; rafforzamento economia digitale; dimensione economica dello sport e i suoi benefici socio-economici; Corpo europeo di solidarietà 2021-2027; strategia dell'UE per la gioventù 2019-2027; programma Erasmus+.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

27/11/2018 - Occupazione

La Commissione europea ha pubblicato una relazione dal titolo "Le esportazioni dell'UE nel mondo: effetti sull'occupazione e sul reddito". I due nuovi studi  mettono in evidenza l'importanza crescente delle esportazioni per l'occupazione in Europa, e non solo.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

26/11/2018 - Opportunità per i giovani

Il Consiglio ha concordato la sua posizione sul Corpo europeo di solidarietà (CES) per il 2021-2027. Il nuovo CES dovrebbe offrire l'opportunità a centinaia di migliaia di giovani di impegnarsi in attività di solidarietà in tutta Europa attraverso il volontariato o sotto forma di posti di lavoro e tirocini a beneficio della società.

 Per maggiori informazioni clicca qui

Data di pubblicazione: 10-12-2018

Data di aggiornamento: 12-10-2020

Condividi:
Voci collegate