.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Comunicati Stampa > Effetto Covid-19 anche sulle imprese di stranieri: nel I semestre aumento di 6mila unit├á ma ├Ę il 40% in meno dello scorso anno
Effetto Covid-19 anche sulle imprese di stranieri: nel I semestre aumento di 6mila unit├á ma ├Ę il 40% in meno dello scorso anno
/uploaded/Generale/Comunicazione/Comunicati Stampa/2020/movimpreseimmigrati.jpg

Continua a crescere la comunità delle imprese di stranieri in Italia ma l’effetto della pandemia ne frena l’espansione. Nel primo semestre del 2020 il saldo tra le nuove imprese e quelle che hanno chiuso i battenti si è attestato a 6.119 unità, portando lo stock di imprese di stranieri a raggiungere il valore di 621.367 unità, l’1% in più rispetto al 31 dicembre scorso. Se confrontato con lo stesso dato del 2019, il progresso evidenzia però un forte “effetto-frenata” dovuto al Covid-19: tra gennaio e giugno dello scorso anno, infatti, il bilancio tra aperture e chiusure di imprese di stranieri aveva fatto segnare 10.205 imprese, il 40% in più rispetto al dato di quest’anno.

E’ quanto risulta dalla fotografia scattata da Unioncamere e InfoCamere sulle imprese di stranieri nel periodo gennaio-giugno dell’anno in corso, a partire dai dati del Registro delle Imprese delle Camere di commercio.

Documenti

icona allegato
Comunicato stampa - doc, 225.5kB
icona allegato
Comunicato stampa - pdf, 704kB

Data di pubblicazione: 18-08-2020

Condividi:
Voci collegate

Riforma delle Camere di commercio