.:: Unioncamere ::.



Home > Comunicazione > Primo piano > Semplificazione: al via lo Sportello Digitale Unico
Semplificazione: al via lo Sportello Digitale Unico
/uploaded/YourEurope small.png

Partito lo Sportello Digitale Unico, istituito e disciplinato dal Regolamento comunitario n.1724/2018.  Si tratta di una delle iniziative più importanti per migliorare il mercato unico europeo. Lo Sportello costituisce infatti il punto di riferimento per:

  • accedere a informazioni aggiornate e facilmente comprensibili nella lingua nazionale di ciascun Paese;
  • essere indirizzati ai servizi forniti dalle pubbliche amministrazioni e ricevere aiuto attraverso i diversi centri di assistenza.

Lo scopo di questa nuova realizzazione è quello di favorire la mobilità per cittadini ed imprese all'interno dell'Unione, attraverso un nuovo strumento in grado di comunicare con gli utenti utilizzando un linguaggio meno burocratico, all'insegna della semplificazione.
L'avvio dello Sportello Digitale Unico coinvolge anche Unioncamere, poiché – in attuazione di quanto previsto dalla Direttiva Servizi (la direttiva 2006/123/CE) – www.impresainungiorno.gov.it è il Punto Singolo di contatto nazionale (PSC) attraverso il quale imprese e professionisti accedono alle informazioni  relative  alla prestazione occasionale e temporanea di servizi e/o all’esercizio del diritto di stabilimento negli stati membri dell’Unione Europea.
Il portale Impresa in ungiorno è anche uno dei servizi di assistenza a cui imprese e cittadini, in caso di dubbi sulla normativa da applicare o di problemi per l’accesso ad una procedura, sono indirizzati direttamente attraverso il portale Your Europe (diventato, ora, Sportello Digitale Unico dell’UE).

In Italia, lo Sportello Digitale Unico coinvolge 19 siti web e sei centri di assistenza e il Dipartimento per le Politiche europee assicura il raccordo con la Commissione europea delle amministrazioni nazionali coinvolte.
Unioncamere siede a tutti i tavoli con le altre Amministrazioni ed enti competenti a livello centrale, regionale e locale  (Agid, Dipartimento per la Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri; ministero per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, ministero dell'Interno, ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, ministero dell'Economia e delle Finanze, ministero della Giustizia, ministero dello Sviluppo economico, ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ministero del Lavoro e della Previdenza sociale, ministero della Salute, ministero dell'Istruzione, ministero della Ricerca e dell'Università, ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Conferenza Stato-Regioni, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Associazione Nazionale Comuni italiani, INPS, INAIL, ANPAL, Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente, Autorità nazionale Anticorruzione, Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, Centro europeo consumatori Italia, Consiglio nazionale del Notariato, SACE Simest, Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, Conferenza dei rettori delle Università Italiane).
Unioncamere, infine, attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it svolge un ruolo determinante anche in tema di professioni regolamentate e di riconoscimento delle qualifiche professionali, poiché garantisce la rappresentazione chiara ed ordinata di tutte le informazioni aggiornate messe a disposizione dalle numerose autorità che hanno competenza in materia.

 

Data di pubblicazione: 07-01-2021

Condividi:

Riforma delle Camere di commercio