.:: Unioncamere ::.



Home > Profili storici delle Camere di commercio > Sistema camerale > Camera di Commercio di Agrigento
Camera di Commercio di Agrigento
Camera di Commercio di Agrigento
Indirizzo
Piazza Gallo 317 - 92100 (Agrigento) 
Telefono
0922490211 
Fax
0922228508 
Email
segretario.generale@ag.camcom.it 
Sito web
Anno di fondazione post Unità d'Italia
1862 
Elenco dei Presidenti e Segretari Generali dal 1862 al 2012
freccia
Presidenti
Nome e cognome
Inizio incarico
Fine incarico
Ignazio Genuardi
1862
1876
Francesco Lo Presti Seminerio
1877
1882
Giovanni Giudice
1883
1888
Accursio Mirabile
1889
1890
Carlo Patrico
1891
1894
Alfonso Caratozzolo
1895
1896
Ignazio La Lomia
1897
1898
Alfonso Caratozzolo
1899
1906
Ignazio Caramazza
1907
1921
Ignazio Giambertoni
1922
1923
Alfonso Burgio
1944
1950
Giuseppe Fiandaca
1950
1960
Giovanni Vinti
1960
1970
Ignazio Cantone
1974
1983
Giuseppe Guarraggi
1983
1992
Francesco Paolo Di Betta
1993
2001
Filippo Gandolfo
2001
2006
Vittorio Messina
2006
in carica
Segretari generali
Nome e cognome
Inizio incarico
Fine incarico
Baldassarre Drago
1862
1874
Francesco Gramitto
1874
1905
Giovanni Bonadonna
1905
1905
segretario generale f.f.
Vitale Cognata
1905
1924
Francesco Riggio
1924
1937
Francesco Paolo Caratozzolo
1937
1939
Paolo Smecca
1939
1942
Filippo Pisani
1942
1949
Mario Ponari
1950
1950
segretario generale f.f.
Paolo Agnello
1950
1966
Mario Ponari
1966
1972
Alfonso Gallo
1972
1985
Carmelo Bennici
1985
1992
Vincenzo Alessi
1992
1993
Francesco Capitano
1993
2003
Salvatore Palillo
2004
2007
Francesco Capitano
2007
2007
segretario generale f.f.
Francesco Capitano
2007
2010
Giuseppe Virgilio
2010
in carica
Profilo storico
freccia

 La Camera di commercio ed arti di Girgenti venne istituita con regio decreto del 31 agosto 1862 (n. 814). Il primo presidente, rimasto in carica per quattordici anni, fu Ignazio Genuardi, esponente di spicco dell’oligarchia postunitaria cittadina.
Tra le prime iniziative camerali volte allo sviluppo economico provinciale vi furono soprattutto i finanziamenti per la progettazione e la costruzione del porto di Porto Empedocle e la ferrovia per Caltanissetta e Catania, importanti infrastrutture a sostegno dell’industria mineraria solfifera. L’impegno poi si volse alla costituzione di una filiale della Banca nazionale a Girgenti e all’apertura delle poste, oltre che all’ambito formativo: nel 1866 l’ente concorse alla costituzione di un istituto tecnico professionale.

Sul finire dell’Ottocento erano ancora i progetti di ampliamento dei porti (come ad esempio quello di Licata) e lo sviluppo della rete ferroviaria (costruzione della linea Castelvetrano-Porto Empedocle) e di quella viaria a interessare molto da vicino gli organi di governo camerali. Nel 1923 la città assunse l’attuale denominazione. Il declino economico seguito alla Prima guerra mondiale, alla politica autarchica e alla Seconda guerra mondiale investirono soprattutto i settori agricolo e artigianale aggravando le condizioni socio-economiche del territorio almeno fino alla ripresa degli anni cinquanta.

 

 

 

Bibliografia e archivio storico
freccia

Bibliografia

Agrigento e l’imprenditoria attraverso i 125 anni della Camera di Commercio 1862-1987, a cura di F. Capitano, CCIAA di Agrigento 1987

C. Torrisi, Per una storia delle Camere di Commercio in Sicilia, in Gli archivi delle Camere di Commercio, Atti del II seminario nazionale sugli archivi d’impresa, Perugia 17-19 novembre 1988, a cura di G. Gallo, Editoriale Umbra, Foligno 1989, pp. 105-118.
 
Archivio
L’archivio, che ha subito gravissime dispersioni, si trova in mediocre stato di conservazione. Lo stato del materiale documentario non ha permesso la rilevazione di serie archivistiche né della loro consistenza. Si conserva un documento del 1842 e documentazione in prevalenza novecentesca.
 
Normativa
r.d. 31 ago. 1862, n. 814
r.d. 21 feb. 1915, n. 306
r.d. 17 dic. 1922, n. 1788
r.d. 20 ago. 1923, n. 1906
r.d. 16 nov. 1924, n. 2017
 
 
 
 
Galleria fotografica

QR Code

Ricerca

(aaaa)
(aaaa)

Cerca incarichi professionali