.:: Apprendimento, gestione, organizzazione ::.


Home > Ago > Lavoro PA > L'esperto risponde > Trattamento economico > Gentili Signori, ho un dubbio in merito all'assegno assorbibile riconosciuto a seguito di progressione verticale ai sens...
Gentili Signori, ho un dubbio in merito all'assegno assorbibile riconosciuto a seguito di progressione verticale ai sens...
Gentili Signori, ho un dubbio in merito all'assegno assorbibile riconosciuto a seguito di progressione verticale ai sensi dell'art. 15 del CCNL 31.3.99. In quale nozione di retribuzione va ricompreso? Va quindi considerata nel calcolo degli straordinari e nel calcolo della tredicesima? grazie anticipatamente per la risposta. cordiali saluti
Confessiamo di essere rimasti piuttosto sorpresi dal quesito: per una volta, infatti, le clausole contrattuali sembrano piuttosto chiare. Comunque: § lÂ’assegno personale di cui allÂ’art.15, comma 2 del CCNL del 31.3.1999 rientra nella nozione di “retribuzione globale di fattodi cui allÂ’art.52, comma 2 lettera d) del CCNL del 14.9.2000; esso non è riconducibile, infatti, a nessunÂ’altra nozione di retribuzione; in particolare, detto assegno non puòessere ricondotto alla nozione di “retribuzione individuale mensiledi cui alla lettera c) dello stesso articolo 52, perchè questÂ’ultima comprende i soli assegni personali a carattere continuativo e non riassorbibile, mentre quello in esame è riassorbibile; § ciòpremesso, è evidente che detto assegno non è utile nè ai fini del calcolo del compenso per lavoro straordinario (lÂ’art.38 del CCNL del 14.9.2000 impone di calcolare la prevista maggiorazione sulla retribuzione di cui allÂ’art.52, comma 2 lettera -b- del CCNL del 14.9.2000) nè ai fini della tredicesima mensilità (lÂ’art.3 del CCNL del 5.10.2001 impone di prendere come riferimento la retribuzione di cui allÂ’art.52, comma 2 lettera -c- del CCNL del 14.9.2000); § esso è utile, invece, per calcolare la maggiorazione prevista in caso di lavoro aggiuntivo del personale in part-time orizzontale: infatti lÂ’art.6, comma 4 del CCNL del 14.9.2000 stabilisce che dette “ Â…ore di lavoro aggiuntivo sono retribuite con un compenso pari alla retribuzione oraria globale di fatto di cui all'art.52, comma 2, lett. d) maggiorata di una percentuale pari al 15% …”.
Data di pubblicazione 12/09/2014 00:00
Data di aggiornamento 24/06/2009 20:09