.:: Apprendimento, gestione, organizzazione ::.


Home > Ago > Lavoro PA > L'esperto risponde > Trattamento economico > Indennità di maternità
Indennità di maternità
Caso in esame: - dipendente a tempo determinato cessata per fine incarico il 31.12.2009; - percepisce l'indennita' di disoccupazione dal 16 gennaio 2010; - richiede a questo Ente, ai sensi dell'art. 24 comma 4 del d.lgs. 151/2001, la corresponsione dell'indennità di maternità a partire dal 16 luglio 2010 (data di inizio del periodo di congedo obbligatorio). Si chiede se l'indennità di maternità debba essere calcolata sulla base dell'ultima retribuzione percepita (dicembre 2009) oppure su quella teorica del mese precedente quello in cui ha inizio il congedo obbligatorio. Grazie
  Pur trattandosi di materia assai confusa, sulla quale, per quanto ci risulta, mancano precise indicazioni operative, saremmo orientati a ritenere che nel caso dell’art.24, comma 4 del d.lgs.151/2001, si debba prendere come riferimento la retribuzione da ultimo corrisposta in costanza del rapporto di lavoro (quindi, nel vostro caso, quella di dicembre 2009); si tratta di una soluzione che non è in palese contrasto con i principi desumibili  dell’art.23, comma 1 e 57, comma 2 del d.lgs.151/2001 (visto che, nella fattispecie, l’ultimo periodo retribuito precedente l’inizio del congedo è proprio dicembre 2009) e che tiene conto dell’esigenza di garantire una effettiva tutela alla lavoratrice.  
Data di pubblicazione 12/09/2014 00:00
Data di aggiornamento 05/01/2011 13:08