.:: Apprendimento, gestione, organizzazione ::.


Home > Ago > Lavoro PA > L'esperto risponde > Trattamento economico > Assegni per nuovo matrimonio
Assegni per nuovo matrimonio
Un dipendente, gi├á divorziato con 2 figli minori affidati e con luiconviventi, ha contratto nuovo matrimonio. Come deve considerarsi tale nucleo famigliare ai fini A.N.F. ( Assegno Nucleo Famigliare)? Dipendente-unico genitore- con 2 figli con applicazione tabella 12 oppure dipendente+nuovo coniuge+2 figli, con applicazione tabella 11?
Si rinvia a quanto precisato sull’argomento dall’INPS nella circolare 48/1992 (punto 3) e all’art.2, comma 6  del DL69/1988 (convertito in L.153/1988).In particolare, si evidenzia che, con riferimento al nuovo matrimonio del coniuge affidatario divorziato, l’Inps ha chiarito che “… con il matrimonio il coniuge affidatario costituisce, insieme ai figli affidatigli, un nuovo nucleo che può  divenire oggetto della tutela prevista al 6 comma dell'art. 2 della legge n. 153/1988, laddove stabilisce che  del nucleo fanno parte, in virtù delle norme di equiparazione, i figli nati da precedente matrimonio di uno dei coniugi.
Data di pubblicazione 12/09/2014 00:00
Data di aggiornamento 03/09/2013 11:26