.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Rende: ambiente, inaugurata Expo Energia
Rende: ambiente, inaugurata Expo Energia

Tutela dell’ambiente e risparmio energetico, promuovere la cultura del riciclo dell’olio da cucina esausto. È, questo, l’obiettivo del progetto ideato da Alesco, Agenzia per l’Energia e lo sviluppo Sostenibile della Provincia di Cosenza. L’obiettivo è aumentare la produzione sostenibile di biodiesel locale attraverso la raccolta e la trasformazione dell’olio da cucina utilizzato. Si partirà da Castrovillari. Il progetto si estenderà poi agli altri centri della Provincia di Cosenza.

Il progetto ideato da Alessco, assieme a diversi partner internazionali e finanziato sul programma europeo IEE, ha come obiettivo quello di aumentare la produzione sostenibile di biodiesel locale attraverso la raccolta e la trasformazione dell’olio da cucina utilizzato. Il Comune di Castrovillari, che già da tempo ha avviato la raccolta dell’olio da cucina attraverso RTS, con il supporto di Alessco implementerà le buone prassi individuate nelle fasi precedenti del progetto per aumentare la raccolta dell’olio da cucina sul territorio comunale. Parte dell’olio raccolto verrà poi trasformato in biodiesel ed utilizzato come carburante nei mezzi del Comune di Castrovillari. Durante la sperimentazione verranno condotte analisi sulla qualità chimico-fisiche del biodiesel prodotto al fine di ottenere un prodotto perfettamente compatibile per l’utilizzo come carburante. La sperimentazione avrà come obiettivo quello di dimostrare come l’olio da cucina possa diventare da rifiuto una risorsa attraverso la creazione di una filiera corta (la fase di raccolta, trasformazione e utilizzo avvengono all’interno dello stesso territorio comunale). Tale sistema, oltre ad avere un indiscusso vantaggio economico, riduce significativamente l’inquinamento legato allo smaltimento dell’olio da cucina. In parallelo verranno avviati altre sperimentazioni nei paesi partner del progetto (Portogallo, Grecia, Spagna, Belgio e Danimarca) e sarà l’occasione per un confronto con altre realtà al fine di importare ed esportare esperienze.

Fonte: www.cn24tv.it

Tags