.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Green economy: la commissione europea stanzia 282 milioni e 600 mila euro
Green economy: la commissione europea stanzia 282 milioni e 600 mila euro

Ambiente, biodiversità, politiche green. La commissione europea stanzia 282 milioni e 600 mila euro. Il programma, denominato simbolicamente Life +, interesserà anche l’Italia, nella fattispecie in una delle tre sezioni, rappresentate da Natura e biodiversità, Informazione e comunicazione, Politica e governance ambientali. Circa quest’ultima, l'Italia sarà coinvolta, insieme con Austria, Belgio, Germania, Grecia, Francia, Spagna, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Svezia e Regno Unito, nell’assegnazione condivisa di 130 milioni e 800 mila euro. I progetti selezionati dall’Europa per Life + sono 225 sui 1486 pervenuti.

I soldi arrivano dal Fondo per l’ambiente e l’investimento complessivo, in realtà, considerando i contributi di organismi del settore, enti governativi e Stati membri dell’Ue, tocca quota 589 milioni e 300 mila euro. Le energie rinnovabili, le tecnologie cosiddette pulite e la salvaguardia dell'ecosistema, dunque, avranno un importante riconoscimento comunitario. Pochi giorni fa, anche l’Italia ha stanziato 125 milioni per l’occupazione giovanile nella green economy. I

Le tre macroaree di Life + hanno un trattamento diverso fra loro. Per Natura e biodiversità, sulla preservazione degli habitat e delle specie a rischio, sono stati scelti 92 progetti scelti a finanziamento misto, comunitario e nazionale, e dall’Ue arriveranno circa 148 milioni dei 262 e mezzo totali. Il secondo ambito, Informazione e comunicazione, prevede programmi che si prefiggono di evidenziare i problemi ambientali e sensibilizzare i cittadini sull’importanza del tema. Otto progetti da realizzare in sei Stati membri: del Fondo saranno utilizzati 3.9 milioni sugli 8.3 milioni totali, che dovranno spartirsi Austria, Cipro, Grecia, Ungheria, Polonia e Romania. La terza, Politica e governance, quella con l’Italia, comprende 125 progetti pilota che mirano a migliorare le politiche ambientali, più che a parlarne, proponendo strategie, tecnologie e strumenti nuovi per sfide impellenti. Le tematiche più importanti che affrontano sono i cambiamenti climatici, con 33 progetti dedicati e 41.2 milioni stanziati dall'Ue, i rifiuti, le risorse naturali, la tutela dell'acqua. Il contributo totale dell'Europa in questo ambito arriva a 130 milioni e 800 mila euro.

Fonte: http://www.lagazzettadilucca.it/