.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Roma, 4 giugno: Responsabilità, sostenibilità e innovazione sociale: Quale futuro?
Roma, 4 giugno: Responsabilità, sostenibilità e innovazione sociale: Quale futuro?

Si è tenuta il 4 giugno all'Università Luiss Guido Carli la tappa romana de'Il Salone della Csr e dell'Innovazione Sociale, la più importante manifestazione in Italia dedicata alla responsabilità d'impresa. I protagonisti della giornata sono stati i giovani, circa 1000 studenti romani provenienti da alcune università cittadine: Luiss, Tor Vergata, Roma3, Angelicum. Gli studenti hanno presentato le loro idee e alcune proposte concrete nell'evento "Giovani e lavoro: quale futuro?", che ha chiuso la giornata e ha visto la partecipazione di Paolo Pennesi, segretario generale ministero del Lavoro e di Lucia Valente, assessore al Lavoro della Regione Lazio.

Gli studenti hanno illustrato i contenuti dell'appello sulle nuove strategie per l'occupazione giovanile lanciato nei giorni precedenti, che ha raccolto online numerose firme di studenti ma anche di docenti e professionisti sensibili alla tematica. (http://www.nexteconomia.org/media/appello_salone.pdf). Le proposte dei giovani sono state condivise per approfondirne e migliorarne gli spunti, che saranno ridiscussi durante l'appuntamento milanese de Il Salone della Csr e dell'Innovazione Sociale che si terrà il 7 e 8 ottobre.

Tema centrale della tappa romana del Salone è stato anche il futuro della responsabilità d'impresa, della sostenibilità e dell'innovazione sociale. Dopo 15 anni di azioni e dibattiti, l'Europa è riuscita a diventare il Polo di Eccellenza nella Corporate Social Responsibility come era stato indicato nella Strategia di Lisbona del 2000? Sicuramente sono stati fatti passi in avanti sul fronte della trasparenza. Una recente ricerca di Kpmg e Sri Iw Financial (The Kpmg Survey of Corporate Responsibility Reporting 2013) rileva che oltre il 90% delle 250 società più grandi del mondo pubblicano report che illustrano nel dettaglio le loro performance Esg, environmental, social e governance.

Fonte: www.liberoquotidiano.it