.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Per green economy in salute, arriva il Tecnico superiore del verde
Per green economy in salute, arriva il Tecnico superiore del verde

La green economy italiana è in buona salute e continua a cercare profili professionali sempre più specializzati. Anche per rispondere a questa domanda, arriva il 'Tecnico superiore del verde', una figura specialistica in grado di intervenire nella gestione ordinaria e straordinaria di aree verdi. A fornire le competenze per questa professionalità, dal prossimo autunno, è un corso di Alta formazione professionale promosso dalla Provincia Autonoma di Trento e organizzato dalla Fondazione Edmund Mach. Il corso dura due anni, con lezioni frontali ma soprattutto molte ore di esercitazioni e visite tecniche.

Le professioni green, come ha recentemente evidenziato uno studio di Confassociazioni, ricoprono il 66% di tutte le assunzioni destinate alle attività di ricerca e sviluppo delle imprese italiane e, alla fine del 2014, circa 3 milioni di piccole e medie imprese hanno avuto almeno un professionista dedicato allo sviluppo di prodotti, tecnologie e processi eco-sostenibili.

Secondo Confassociazioni, sono oltre 2 milioni gli impiegati nel settore green in senso lato, ed è prevista una crescita nei prossimi anni, con più di 200 mila assunzioni di figure con competenze in questo settore.

Il corso di Alta formazione professionale “Tecnico superiore del verde” è destinato a tutti quei diplomati che abbiano voglia di imparare a lavorare, assieme ad altri professionisti (agronomi, architetti, paesaggisti), sulla produzione e il controllo di materiale florovivaistico, sulla progettazione, sulla realizzazione, la gestione ordinaria e straordinaria di aree verdi.

Nei due anni di corso si svolgono circa 3.000 ore complessive di formazione, durante le quali sono previste attività di gruppo, esperienze di praticantato e autoformazione individuale per ottenere le competenze della figura professionale.

Lo stretto collegamento con il mondo del lavoro, la flessibilità, l’apertura a soggetti già inseriti nell’attività lavorativa, gli insegnamenti sviluppati in stretto collegamento con l’esperienza concreta, sono alcuni aspetti caratterizzanti l’Alta formazione professionale. Attraverso il riconoscimento di crediti formativi è possibile creare un percorso personalizzato, una clausola importante soprattutto per coloro che vantano già esperienza nel settore. Per informazioni e contatti scrivere alla segreteria del corso a romina.angeli@fmach.it o 0461 615658.

Fonte: adnkronos.com