.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Artigianato digitale e manifattura sostenibile
Artigianato digitale e manifattura sostenibile

Agevolazioni in favore di aggregazioni di imprese riunitesi allo scopo di promuovere attività innovative nell'ambito dell'artigianato digitale e della manifattura sostenibile.
Possono accedere alle agevolazioni le imprese formalmente riunite, in numero almeno pari a 15, in associazione temporanea di imprese (ATI), in raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) ovvero in Rete di imprese. Almeno il 50% delle imprese associate deve essere artigiane o microimprese.

I programmi presentati devono essere finalizzati a:
- creazione di centri di sviluppo di software e hardware a codice sorgente aperto per la crescita e il trasferimento di conoscenze alle scuole, alla cittadinanza, agli artigiani e alle microimprese;
- creazione di centri per l'incubazione di realtà innovative nel mondo dell'artigianato digitale;
- creazione di centri per servizi di fabbricazione digitale rivolti ad artigiani e a microimprese;
- messa a disposizione di tecnologie di fabbricazione digitale;
- creazione di nuove realtà artigianali o reti manifatturiere incentrate sulle tecnologie di fabbricazione digitale.

Entità contributo: Sono ammessi programmi che prevedono spese ammissibili comprese tra € 100.000 e € 1.400.000.
E’ prevista la concessione di un aiuto parzialmente rimborsabile di importo pari al 70% delle spese ammissibili.
L’aiuto deve essere restituito senza interessi in misura pari all'85% della sovvenzione stessa; la parte dell'aiuto non rimborsabile è concessa a titolo di contributo in conto impianti e/o conto gestione.

Scadenza: Ore 12:00 del 25 settembre 2015

Per maggiori informazioni clicca qui

Fonte: Camera di commercio di Prato