.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > "Comunicare il valore delle imprese": tre workshop speciali nella Marca
"Comunicare il valore delle imprese": tre workshop speciali nella Marca

Come coniugare competitività e sviluppo responsabile? Nella Marca arriva un Laboratorio permanente per la Rsi (Responsabilità sociale d’impresa) per provare a dare risposte alle imprese e alla pubblica amministrazione. Tre gli appuntamenti in programma giovedì 12 aprile a Treviso, giovedì 3 maggio a Villorba e giovedì 31 maggio a Vedelago, promossi da Irecoop Veneto con la collaborazione dello Sportello Csr e Ambiente della Camera di Commercio Treviso-Belluno. Il filone della responsabilità d’impresa si traduce in tre temi: comunicazione, certificazioni e inclusione delle persone disabili.

La prima tappa di questo percorso, “Comunicare il valore delle imprese”, è in programma il 12 aprile dalle 14.30 alle 18.30 alla sala conferenze della Camera di Commercio di Treviso e Belluno (Piazza Borsa 3/B a Treviso). La comunicazione d’impresa è professionalità, reputazione, business ma è soprattutto un valore che va condiviso in senso responsabile per valorizzare la ricchezza di un’esperienza e di un territorio. Il workshop è occasione di confronto e informazione sull’ampia tematica della comunicazione ed entra nel merito di singole esperienze aziendali e professionali. Domenico Lanzilotta, della società di consulenza specializzata nella comunicazione Blum. Comunichiamo l’innovazione, racconterà “Il valore della comunicazione per le imprese”. Nicola Possagnolo di Noonic, tech company attiva fra Padova e l’India specializzata in automation per il marketing e l’e-commerce, suggerirà come “Comunicare valori e tradizione per la valorizzazione responsabile del territorio”. Spazio anche a una testimonianza di un’impresa del territorio con Matteo Bortoli, responsabile del marketing strategico di Lattebusche Sca.

Seconda tappa sul tema “Cultura delle certificazioni: vincoli e opportunità”, il 3 maggio a Villorba (Treviso) presso Le Terrazze Hotel Residence dalle ore 14.30 alle 18.30. Operare secondo criteri di certificazione aziendali significa attestare la creazione, l’applicazione ed il mantenimento di sistemi organizzativi e gestionali del lavoro conformi a specifiche norme di riferimento valide a livello internazionale, capaci di restituire qualità, responsabilità e valorizzazione della realtà aziendale. Il seminario entra nel vivo della questione della cultura delle certificazioni e delle logiche di responsabilità, presentando un quadro d’insieme teorico, normativo e pratico-operativo. Si alternano al tavolo dei relatori Monica Tomasella (“La certificazione integrata per un approccio responsabile”) e Luigi Meduri (“Logiche di responsabilità a partire dal modello 231/2001”), con la testimonianza d’impresa di Simone Slaviero, della Emerson Climate Technolgies. Sarà invece dedicato al tema “Strumenti giuridici per favorire l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità” il terzo e ultimo workshop del ciclo, che si terrà il 31 maggio dalle ore 140.30 alle 18.30 a Vedelago (Treviso) presso il Consorzio In Concerto (via Bassanese 9). Il seminario intende analizzare sotto prospettive normative, organizzative e gestionali le modalità per favorire i processi di inserimento lavorativo di persone con disabilità ai sensi della legge 68/99 e per sostenere lo sviluppo nelle imprese di politiche di gestione delle risorse umane che siano al contempo etiche e sostenibili. Sono previsti interventi di Gaetana Agata Amico, direttore dell’Inail di Conegliano (“Reinserimento lavorativo di infortunati da lavoro e tecnopatici: finanziamenti e riduzione tasso per la prevenzione”), Roberto Agnesi, direttore dello Spisal dell’Ulss 2 Marca Trevigiana (“Disabilità e lavoro: il dialogo alla base di una buona integrazione”) e Marco Coralli, consulente del lavoro di Innova Srl (“La riforma della legge n. 68/1999 - Il diritto al lavoro per le persone con disabilità e nuovi obblighi per le aziende nel 2018”). A seguire le esperienze di Eureka Soc. Coop. e Alternativa Ambiente Soc. Coop. 

Gli incontri del Laboratorio permanente per la Rsi rientrano nell’ambito del progetto “CSR e Territorio: Competitività e Sviluppo Responsabile” finanziato dalla Regione attraverso il Fondo sociale europeo nel complesso delle attività del piano “Responsabilmente” e in capo a Irecoop Veneto. L’iscrizione al primo appuntamento è libera e aperta fino al 10 aprile attraverso questo link.

 

Fonte: Camera di commercio di Treviso Belluno