.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > CCIAA Como: Progetto "Impronte ambientali"
CCIAA Como: Progetto "Impronte ambientali"

La Camera di Commercio di Como da anni è sensibile alle tematiche legate alla sostenibilità.
In questo filone si inserisce l'iniziativa Progetto "Impronte ambientali" promossa con l'Azienda Speciale Sviluppo Impresa in aiuto alla competitività delle imprese alle quali viene richiesta la collaborazione per la realizzazione dell'iniziativa stessa.

"Impronte Ambientali" è un progetto gratuito di formazione, assistenza e supporto per implementazione delle impronte ambientali, rivolto ad aziende con sede legale e/o operativa nella provincia di Como, con premialità per le imprese operanti nel settore del florovivaismo o appartenenti alla medesima filiera.
 
L'impronta ambientale di prodotto è un metodo per stimare l'impatto che un prodotto o un servizio può avere su una o più componenti ambientali durante l'intero ciclo di vita.

L'Unione Europea si è impegnata a definire un metodo europeo di rilevazione dell'impronta ambientale per una serie di prodotti e organizzazioni.

Il metodo prende in considerazione gli impatti di un prodotto durante tutto il suo ciclo di vita, a partire dall'estrazione o dalla coltivazione delle materie prime, passando per la lavorazione, il trasporto e l'uso, fino ad arrivare allo smaltimento o al riciclaggio.

In conformità con il recente regolamento “Made Green in Italy”, l'impronta ambientale può anche essere usata per comunicare ai consumatori e alla società l'impatto ambientale collegato al prodotto acquistato, incrementando, così, la fiducia dei consumatori in un mercato globale sempre più attento all'ecosostenibilità.


A chi è rivolto
Il progetto è rivolto ad un numero massimo di 10 MPMI (micro piccole medie imprese) iscritte al Registro Imprese, in regola con il pagamento del diritto annuale camerale, non soggette a procedure concorsuali con sede legale o operativa sita nella Provincia di Como.

A parità di valutazione, verrà applicato l'ordine cronologico di presentazione della domanda. Una premialità verrà attribuita alle aziende del settore florovivaismo (codici ATECO 01.19 01.2 01.3) e relativa filiera, quali settori chiave dell'economia del territorio comasco.

Per motivi organizzativi e di spesa, l'iniziativa sarà attuata subordinatamente all'individuazione di un numero congruo di almeno 5 aziende ammissibili.

Fonte: Camera di commercio di Como