.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Varese, in vetrina i progetti degli studenti
Varese, in vetrina i progetti degli studenti

Sistemi di monitoraggio dell’ambiente, moderne soluzioni tecnologiche, comunicazione ed eventi: sono alcune delle idee messe in campo nel corso della prima edizione dei Project Work. Un’iniziativa di alternanza scuola-lavoro promossa dalla Camera di Commercio di Varese, che ha coinvolto 171 studenti della provincia in 13 progettualità che hanno abbracciato i campi più diversi. L’evento conclusivo si è tenuto ieri negli spazi di Ville Ponti, con una giornata suddivisa in due momenti. Il primo è stato quello dei ringraziamenti, con la sala della Villa Napoleonica gremita di giovani che hanno ricevuto un attestato per l’impegno speso.

A dare loro il benvenuto il presidente dell’ente camerale Fabio Lunghi, che ha ringraziato tutti per l’entusiasmo profuso. Project Work è stato reso possibile grazie alla collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale e le associazioni di categoria. La seconda parte dell’evento ha permesso ai ragazzi di fare da cicerone e raccontare ai presenti i risultati raggiunti durante il lavoro in azienda. Il progetto che ha richiesto più ore di lavoro, ben 294, è quello che ha coinvolto i ragazzi dell’Istituto Geymonat di Tradate, che hanno realizzato una scheda industriale per il monitoraggio ambientale aereo. Non sono mancate le difficoltà nella gestione di una tematica così complessa, ma i 17 studenti coinvolti sono riusciti a portare a termine un prototipo che sarà successivamente testato per il controllo del volo di un dirigibile. Un altro sistema di monitoraggio, relativo invece all’uso consapevole ed efficiente dell’energia, ha visto protagonisti 13 studenti dell’Isis Facchinetti di Castellanza.

Anche in questo caso è stato creato un prototipo che permette di analizzare il consumo energetico grazie a sensori wireless autoalimentati. Un altro gruppo di alunni del Facchinetti ha invece dato vita a un’arnia intelligente, chiamata BeeSafe. È stato creato un sistema di antifurto delle arnie, basato su un trasmettitore gps, che ha già ricevuto l’apprezzamento di alcuni apicoltori. Tra le sue funzioni c’è anche quella di pesatura che aiuta a monitorare la produzione quotidiana di miele. Un esempio ben riuscito dunque di applicazione in ambito produttivo. È stato un lavoro di promozione del territorio invece quello che ha coinvolto cinque alunni dell’Isis Volonté di Luino, che hanno curato i contenuti di un sito internet, intitolato Varesinando. Uno spazio web in cui vengono raccontati i monumenti, l’economia e le tradizioni della città giardino visti con gli occhi dei millennials. Ieri infine è stata anche l’occasione per festeggiare la chiusura della terza edizione di un altro progetto rivolto ai giovani: Varese Tourist Angels. 225 gli studenti coinvolti dall’iniziativa lanciata dalla Camera di Commercio, che anche quest’anno ha visto i ragazzi schierati a fianco degli operatori degli infopoint turistici della provincia, a supporto dei visitatori da tutto il mondo.

Fonte: www.ilgiorno.it