.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Unioncamere Piemonte, bando per sviluppo ambientale nelle PMI
Unioncamere Piemonte, bando per sviluppo ambientale nelle PMI

PIEMONTE – Obiettivi e contesto di riferimento 

L’intervento è finalizzato a supportare le Micro, Piccole e Medie imprese aventi unità locale operativa in Piemonte in un percorso di miglioramento del proprio approccio ambientale e di innovazione organizzativa. La diffusione del Covid-19 e le conseguenti limitazioni dell’operatività delle imprese ha di fatto accelerato due traiettorie aziendali: la prima riguarda un cambiamento dei propri mezzi aziendali verso modelli a basso o nullo impatto ambientale; la seconda impone un ripensamento del modello organizzativo aziendale attraverso quote crescenti di lavoratori in lavoro agile, o smart working.

Interventi ammissibili al finanziamento 

Il bando si declina in TRE LINEE:

LINEA A – VEICOLI

Sono ammissibili investimenti per l’acquisto, anche tramite leasing, di veicoli aziendali utilizzati per il trasporto di persone o di merci:

·         elettrico puro

·         ibrido4 (benzina/elettrico o diesel/elettrico)

·         metano esclusivo

·         GPL esclusivo

·         GNL esclusivo

·         EURO 6 Dtemp benzina, metano o GPL bifuel (benzina/metano e benzina/GPL)

·         EURO 6 diesel

a fronte di una contestuale rottamazione di un veicolo aziendale per il trasporto di persone o merci benzina fino a Euro 3/III incluso, ibridi benzina (benzina/metano o benzina/GPL) fino a Euro 3/III incluso e diesel fino ad Euro 5/V incluso. 

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine. Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande di contributo a valere sul Bando, corrispondenti a 10 veicoli acquistati a fronte di dieci veicoli aziendali rottamati. I mezzi acquistati dovranno rimanere di proprietà dall’azienda per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

LINEA B – VELOCIPEDI

È ammessa a beneficiare delle agevolazioni previste dalla presente linea la spesa di acquisto velocipede, al netto dell’IVA, delle seguenti tipologie: 

·         Bicicletta a pedalata assistita 

·         Bicicletta cargo o triciclo da carico, assimilabile ad un velocipide

·         Bicicletta cargo o triciclo da carico a pedalata assistita, assimilabile ad un velocipide.

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine. I mezzi acquistati dovranno rimanere di proprietà dall’azienda per almeno 4 anni dalla data di concessione del contributo. Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande di contributo a valere sul Bando, corrispondenti all’acquisto di 10 velocipedi.

LINEA C -SMART WORKING

Sono ammissibili investimenti per l’acquisto di beni o servizi utili per l’implementazione dello smart working per il personale dipendente.

Sono rendicontabili:

·         spese per acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati al lavoro a distanza; spese per l’acquisto di tecnologie e servizi (anche sotto forma di abbonamento) in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza; spese per acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup / ripristino dei dati Sicurezza di rete;

·         spese per software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery, ecc.), 

·         spese per acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc.) Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine.

La tecnologia acquistata dovrà rimanere di proprietà dall’azienda ed essere utilizzata per smart working per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo. Il contributo a fondo perduto sarà il 50% delle spese sostenute (al netto dell’iva), con un massimale di contributo per ogni singola impresa di 5.000€ (cinque mila euro). Ciascuna impresa può beneficiare al massimo di un contributo pari a 5.000,00 euro per una sola unità operativa locale per ciascuna provincia piemontese.

Soggetti Beneficiari 

I soggetti beneficiari di tale intervento sono le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) aventi unità locale operativa attiva in Piemonte. Questo requisito deve essere posseduto dal momento della domanda e almeno fino a quello di liquidazione del contributo.

Sono escluse dalla partecipazione al bando:

– Le imprese nelle quali almeno il 25% del capitale o dei diritti di voto è controllato direttamente o indirettamente da uno o più enti pubblici, a titolo individuale o congiuntamente

– Le imprese che effettuano trasporto TPL di linea.

Sono escluse dalla partecipazione alla Linea A del bando:

– Le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli facenti parte della sezione A: AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA della classificazione delle attività economiche ATECO 2007. I beneficiari che effettuano trasporto merci in conto terzi possono richiedere il contributo esclusivamente in regime di esenzione (regolamento europeo 651/2014).

Risorse finanziarie 

La dotazione finanziaria complessiva destinata al Programma ammonta a € 3.424.289,00 così suddiviso:

·         Euro 424.289,007 sulla Linea A, derivanti da fondi Ministero Ambiente e Regione Piemonte, Accordo di bacino padano, di cui max 500.000,00 € per i veicoli diesel;

·         Euro 500.000,00 sulla Linea B, derivanti da fondi Regione Piemonte;

·         Euro 2.500.000,00 sulla Linea C, derivanti da fondi Regione Piemonte (€ 1.500.000,00) e Camere di commercio piemontesi (€ 1.000.000,00).

Il soggetto gestore del Bando è Unioncamere Piemonte.

Scadenza

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 31 luglio 2020 fino alle ore 16.00 del 30 novembre 2020, salvo previo esaurimento delle risorse.

La procedura è esclusivamente telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

Link

http://www.pie.camcom.it/Page/t04/view_html?idp=1487

 

Per info

LAMORO Agenzia di sviluppo-via Leopardi, 4 – 14100 Asti – Tel. 0141 532516

E-mail: info@lamoro.it

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA Segreteria di Presidenza-p.zza Libertà, 28 – 15121 Alessandria – Tel. 0131 294207/04 – 

E-mail: presidenza@fondazionecralessandria.it

Fonte: www.telecitynews24.it