.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Maker Faire Rome, l'edizione 2020 è tutta in digitale
Maker Faire Rome, l'edizione 2020 è tutta in digitale

Gli obiettivi sono sempre gli stessi: creare un ecosistema virtuoso tra inventori e makers, imprese, istituzioni, scuole, università e centri di ricerca dove si possa lavorare insieme all’innovazione. Anche grazie a oltre 300 stand e decine di live conference dove verranno mostrate idee, prototipi e progetti innovativi. Il tutto, per la prima volta, in forma esclusivamente digitale: anche nell’anno della pandemia e delle misure di distanziamento torna Maker Faire Rome – The European edition, dal 10 al 13 dicembre. Quest’anno l’evento avrà luogo in forma digitale grazie a una piattaforma dedicata che non è la semplice traslazione on line della manifestazione fisica, così come si è consolidata nel tempo. La piattaforma è divisa in diversi canali tematici dedicati ai principali argomenti di Maker Faire e un canale Main, sempre live, dal quale verranno raccontate nei giorni della manifestazione tante storie d’innovazione. A tal fine sarà operativo un vero e proprio studio televisivo presso gli spazi dell’ex gazometro a Roma dal quale, in diretta, la Fiera incontrerà i protagonisti nazionali e internazionali del mondo dell’innovazione là dove lavorano o sperimentano. Tra i tanti collegamenti in diretta i due, imperdibili, con l’Antartide e l’Artide grazie al Cnr e al neo Istituto di Scienze polari sul tema dei cambiamenti climatici e delle ricerche scientifiche che vengono svolte in quegli ambienti particolari. In più si potrà entrare in tanti laboratori universitari andando ad incontrare tanti inventori là dove operano e sperimentano. 

La Maker Faire, che è promossa e organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua azienda speciale Innova Camera. Affronterà i temi più svariati: dall’agritech al foodtech, dal digital manufacturing alla robotica, dall’intelligenza artificiale alla mobilità, dall’economia circolare alla salute, dall’IoT al recycling fino alla data science, allo sportech e alla moda, oltre alle sezioni dedicate di Maker Art e Maker Music che esploreranno l’intersezione tra arti, musica, scienza e tecnologia.

Si potrà accedere alla piattaforma, nei giorni della manifestazione, con una semplice registrazione (tutte le informazioni utili saranno disponibili sul portale https://makerfairerome.eu/it/).  Per migliorare l’esperienza di visita, basterà profilarsi esprimendo preferenze sui temi e le attività che ci si aspetta di trovare nel corso dell’evento. Si riceveranno suggerimenti e notifiche in linea con i propri interessi.

Durante la navigazione, si potranno assegnare like, condividere contenuti, chattare con i maker e gli espositori, porre domande o partecipare agli incontri live “Meet the Exhibitor”, per conoscere meglio i progetti esposti. Ed è stato allestito un ricco calendario di eventi live, talk, webinar, workshop e conferenze sui principali temi dell’innovazione, e anche su nuovi argomenti che la pandemia ci suggerisce di approfondire.

Fonte: www.fortuneita.com