.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Mobilità sostenibile, a Pescara la 4/a edizione di Ecomob
Mobilità sostenibile, a Pescara la 4/a edizione di Ecomob

Tutto pronto a Pescara per la quarta edizione di Ecomob, che si conferma evento di riferimento per il centro-Sud Italia per tematiche legate alla sostenibilita? e alla green economy.
    L'evento si svolgerà al Porto turistico Marina di Pescara dal 2 al 4 luglio, con ingresso gratuito.
    Negli oltre 30mila metri quadrati di area espositiva del Porto turistico del Marina di Pescara, si danno appuntamento i principali brand del mondo green, provenienti da tutta Italia, con presentazione e test dei mezzi esposti. Biciclette dunque, fino a coprire il mondo delle cargo-bike con particolare attenzione ai mezzi allestiti per piccola ristorazione e per attivita? lavorative, oltre ai piu? originali ed efficienti charging-point per bici, monopattino e scooter, fino anche alle quattro ruote elettriche. L'area destinata ai test bici e? affidata alla Federciclismo abruzzese insieme al tecnico istruttore federale Moreno Di Labio.
    "L'evento si conferma come punto di riferimento per il centro sud Italia per tutto cio? che ruota intorno a scelte alternative di mobilita? - commenta Gianluca Giallorenzo, uno degli ideatori di Ecomob -. Saranno giornate di test, incontri e scambi di buone pratiche ed esperienze. Senza dimenticare i momenti dedicati al cicloturismo e alla mobilita? urbana".
Come afferma Gianluca Giallorenzo, uno degli ideatori di Ecomob, l'evento si conferma come punto di riferimento per il centro sud Italia per tutto quello che ruota intorno a scelte alternative di mobilità. Si svolgeranno incontri e scambi di buone pratiche ed esperienze. 
  Il  presidente della Camera di commercio di Pescara, Gennaro Strever, spiega che Ecomob esprime la grande intuizione della Camera di Commercio di Chieti Pescara che si è impegnata a creare progetti orientati alla costruzione di una nuova cultura ecologica ed alla definizione di una nuova comunità green.

Fonte: www.ansa.it