.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > CSR > Che cos'è > Certificazioni
Certificazioni

ILO Global compact
È un’iniziativa internazionale, promossa dall’ONU, che mira a coinvolgere imprese e altri soggetti su una piattaforma di 10 principi condivisi riguardanti i diritti umani, il lavoro e l'ambiente. L’adesione al Global compact impegna le imprese, insieme con altri attori dello sviluppo socio-economico, a perseguire un modello d’impresa inclusivo e socialmente responsabile.

 

Linee guida OCSE
Sono rivolte in particolar modo alle imprese multinazionali, anche se le indicazioni in esse contenute possono essere valide per altre tipologie di imprese di diversa dimensione e natura. Le linee guida offrono alcune raccomandazioni e orientamenti per le imprese che vogliano ispirare la propria condotta a criteri di responsabilità sociale. I Governi dei Paesi aderenti s’impegnano a promuovere l’adesione da parte delle imprese ai comportamenti raccomandati dalle linee guida, la cui osservanza rimane comunque una scelta volontaria e non obbligatoria.

 

Punto di Contatto Nazionale Italiano (PCN)
Organismo istituito in seno al Ministero dello Sviluppo Economico per la promozione delle linee guida.

 

GRI – Global Reporting Initiative
Sono linee guida internazionali per la elaborazione di un Bilancio di sostenibilità, ossia un rapporto in grado di fornire elementi conoscitivi sull’organizzazione che lo realizza sotto il profilo economico, ambientale e sociale. Si tratta di un modello integrato di rendicontazione dei 3 aspetti della sostenibilità, che consente comunque di valutarne ognuno di questi in maniera autonoma attraverso indicatori di performance.

 

AA1000 – AccountAbility 1000
È uno standard di adesione volontaria per l’acquisizione di un profilo di responsabilità sociale di una organizzazione attraverso l’attenzione all’impegno etico e sociale verso i propri portatori d’interesse. Lo standard identifica alcuni principi guida da osservare nel processo di rendicontazione sociale, con l’obiettivo di rendere l’organizzazione accountable, ossia capace di dare risposte e assumersi la responsabilità circa le proprie azioni nei confronti degli stakeholder.

 

SA8000 – Social Accountability 8000
È un codice di condotta internazionale riguardante il rispetto dei diritti di una particolare categoria di stakeholder: i lavoratori dell’impresa. Tale standard prevede una serie di principi etici, per il cui rispetto sono predisposte specifiche procedure. Le aziende che aderiscono devono sottoporsi a verifiche di conformità da parte di enti accreditati dalla SAI (Social Accountability International), l’agenzia internazionale che ha elaborato lo standard.

 

GBS
Il Gruppo di studio sul Bilancio sociale, composto da esponenti del mondo accademico e consulenziale, ha elaborato un modello di rendicontazione sociale dapprima per le imprese e in seguito per le amministrazioni pubbliche. Le linee guida GBS individuano un contenuto minimo e una struttura del documento che devono essere necessariamente presenti nel Bilancio sociale, lasciando la possibilità a chi lo realizza di inserire altre informazioni facoltative qualora lo ritenga opportuno.

 

ISO 14000
È una sigla che identifica una serie di norme per migliorare la gestione ambientale di una organizzazione. Le imprese possono adottare questo strumento di sostenibilità aderendo a tali norme, che definiscono le modalità per implementare un sistema di gestione ambientale, da integrare con gli altri sistemi di gestione aziendale per il raggiungimento di obiettivi economici e ambientali compatibili. La UNI sta sviluppando anche uno standard per la responsabilità sociale in generale – la ISO 26000 – il quale, però, non rappresenterà uno standard di certificazione attraverso requisiti vincolanti ma un insieme di linee guida volontarie.

 

ISO 26000
E’ la sigla che indica il nuovo standard per la responsabilità sociale in generale, il quale, però, non rappresenterà uno standard di certificazione attraverso requisiti vincolanti ma un insieme di linee guida volontarie. Il nuovo standard, attualmente in via di definizione, dovrebbe essere pubblicato in forma definitiva entro la fine del 2008.

 

ECOLABEL
Il marchio comunitario di eccellenza ambientale facilita i consumatori nel riconoscimento dei prodotti a minore impatto ambientale, in base a criteri di misurazione applicati all'intero ciclo di vita del prodotto.

 

EMAS
Il marchio dell'Unione Europea che riprende la struttura della norma ISO14001 e prevede l'adesione volontaria delle imprese a un sistema di ecogestione e audit da parte di certificatori accreditati.