.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Premio Areté sulla comunicazione responsabile
Premio Areté sulla comunicazione responsabile

Il premio Aretè per la comunicazione responsabile è stato assegnato oggi  nella sede romana di Confindustria.

In seguito alla presentazione del rapporto Aretè sulla comunicazione responsabile, sono state premiate le imprese che meglio hanno saputo aderire al tema 2012, "la capacità di  risolvere i problemi socio-ambientali-economici attraverso la comunicazione, la tecnologia,  la scienza e il design". La giuria è stata guidata dal presidente della commissione Cultura  e vicepresidente Confindustria Alessandro Laterza.
I premi Aretè sono stati assegnati a Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte per la  categoria Internet per il sito web www.csrpiemonte.it, che si presenta come una efficace  vetrina per le imprese responsabili piemontesi; a Rai Educational per la categoria Media  per il programma "Lezioni dalla crisi" di Giuliano Amato, che rappresenta un esempio di  educazione ragionata affidata a una personalità di grandi competenze.
Per quanto riguarda la categoria Comunicazione Finanziaria, il premio è stato consegnato a Unicredit per l'iniziativa In-Fòrmati, volta a promuovere comportamenti più responsabili e  sostenibili da parte dei consumatori. Telecom Italia, grazie a People Caring, un progetto  che permette di migliorare la qualità della vita nell'ambiente lavorativo, dedicando un  gruppo di persone all'ascolto delle esigenze dei dipendenti e allo sviluppo concreto di  soluzioni a loro dedicate, ha ottenuto il premio per la Categoria Comunicazione Interna.
L'associazione Mani Tese ha primeggiato nella categoria Comunicazione sociale grazie a inTRATTabili, una campagna di comunicazione per sensibilizzare sul fenomeno del
trafficking, la tratta di persone a scopo di sfruttamento sessuale.
Per le categorie Comunicazione Pubblica e Comunicazione d'impresa i premi sono infine  stati assegnati rispettivamente all'Agenzia delle Entrate per il progetto Entrate in video, un  canale YouTube con video tutorial di aiuto ai cittadini, e a Hera per l'iniziativa Sulle tracce  dei rifiuti, un report che aiuta a comprendere come il trattamento corretto dei rifiuti significhi  evitare il prelievo di nuova materia prima e contribuire a realizzare un mondo sostenibile.

Fonte: Alternativasostenibile.it