.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Energia intelligente, dall'UE 65 milioni di euro con il bando 2013
Energia intelligente, dall'UE 65 milioni di euro con il bando 2013

Previsto un contributo a fondo perduto fino al 75% delle spese ammissibili. Le proposte vanno presentate entro l'8 maggio 2013

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea C 390 del 18 dicembre 2012 è stato pubblicato l'invito a presentare proposte nell'ambito del programma di lavoro 2013 di “Energia Intelligente — Europa”, finanziato con 65 milioni di euro.

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è l'8 maggio 2013 per tutte le azioni ad eccezione dell'iniziativa integrata “Build Up Skills”, che ha scadenze differenti.

Contributo e spese ammissibili

Il contributo concesso è pari al 75% della spesa ammissibile. Gli investimenti e le spese ammissibili al contributo comunitario riguardano: studi strategici; creazione, estensione o riorganizzazione di strutture e di strumenti per lo sviluppo energetico sostenibile; iniziative promozionali per accelerare la penetrazione sul mercato di sistemi e dispositivi energetici sostenibili; sviluppo di strutture di informazione, istruzione e formazione.

Tre sottoprogrammi

Il programma “Energia Intelligente - Europa” è articolato in tre sottoprogrammi principali: “Save” (efficienza energetica ed uso razionale delle risorse), “Altener” (fonti di energia nuove e rinnovabili), “Steer” (energia nei trasporti).

Chi può partecipare

Al bando possono partecipare persone giuridiche, pubbliche o private, con sede in uno dei 27 Stati membri dell'Unione europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Croazia e ex Repubblica Iugoslava di Macedonia. La proposta deve essere presentata da un partenariato di almeno tre soggetti in almeno tre Stati membri differenti.

Sono anche previste delle “iniziative integrate” relative a progetti ove si incrociano più aree del programma o che fanno riferimento ad alcune priorità europee. Queste iniziative sono suddivise in 5 tipologie: Energy efficiency and renewable energy use in buildings; Build Up Skills, the Sustainable Building Workforce Initiative - Training and Qualification in the field of energy efficiency and renevable energy (Pillar II); Local energy leadership; Mobilising Local Energy Investments.

Per ulteriori info clicca qui 

Fonte: Unione Europea