.:: Portale della responsabilità sociale di impresa1 ::.



Home > CSR > Comunicazione > In evidenza > Energia: Ue, verso nuovi target dal 2020 al 2030
Energia: Ue, verso nuovi target dal 2020 al 2030

Il collegio dei commissari europei ha discusso il 20 febbraio nella sua riunione settimanale come migliorare la politica europea per il clima e l'energia guardando al 2030 e non piu' al 2020 come termine per centrare nuovi obiettivi.
Un primo documento con nuove proposte sara' pubblicato entro la fine di marzo per essere soggetto a un dibattito pubblico, come ha indicato la portavoce della Commissione Pia Ahrenkilde.
"Il 2020 e' domani. Il 2030 sara' il prossimo termine a cui guardare", ha detto la portavoce annunciando il prossimo documento dell'Esecutivo Ue che mira a "migliorare la politica sull'energia e sul clima tenendo conto della competitivita'." A seguito del via libera di un summit Ue nel 2007, la Commissione europea ha delineato negli anni successivi una strategia 2020 per il clima e l'energia che prevedeva tra gli altri obiettivi da centrare entro la fine del decennio la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra del 20%, l'aumento al 20% della quota di energia rinnovabile nel volume complessivo di energia consumata nell'Ue, e il miglioramento del 20% dell'efficienza energetica. Alcuni obiettivi, come per esempio quello per aumentare l'uso di biocarburanti, sono stati gia' rivisti. La crisi economica ha aumentato lo scetticismo verso gli obiettivi sul clima e l'energia che possono danneggiare la competitivita' dell'industria europea e quindi avere un impatto sull'occupazione. 
  

Fonte: AGI